Il business degli affidi illeciti, un’indagine di Alessandra Vio


DAL FAMOSO CASO BIBBIANO NON È CAMBIATO NULLA!

Di Matteo Impagnatiello*

Questa sera, Giovedì 13 maggio, alle ore 21, sarà presentato “Inferno”, saggio scritto da Alessandra Vio.

E’ importante affrontare il caso Bibbiano e il business degli affidi illeciti, poiché la normativa non è stata modificata, non è cambiato nulla dall’ottobre 2018, cioè da quando il pm Valentina Salvi ha aperto un fascicolo di indagine, a seguito del consistente numero di esposti e segnalazioni inerenti ai servizi di affidamento dei minori concentrati nella Val d’Enza.

Il Legislatore è rimasto colpevolmente immobile di fronte ad un sistema condizionato ideologicamente e concentrato sul profitto, piuttosto che mirare a proteggere l’infanzia e la famiglia.

Nella società, comunque, qualcosa si muove. Don Fortunato Di Noto, il sacerdote fondatore di Meter, l’associazione che dal 1989 si occupa di prevenzione del disagio infantile, offre aiuto concreto ai minori-vittime degli abusi sessuali

Va in questa direzione anche il libro di Alessandra Vio che sarà presentazione sulla pagina Facebook e il canale Youtube di Secop Edizioni, a partire dalle ore 21.

L’iniziativa, che è patrocinata dall’Associazione culturale Pensiero e Tradizione, dall’Università di Bellinzona e da Unidolomiti, vedrà la partecipazione dell’autrice; del sottoscritto, organizzatore e moderatore dell’evento, di Augusto Sinagra, docente presso l’Università La Sapienza di Roma,  di Daniele Trabucco, docente presso la Libera Accademia dell’Università di Bellinzona, di Davide Stasi, analista sociale e coordinatore del sito on line La Fionda e di Giuliano Capece, coordinatore del Tg Parmense.

* Membro del Comitato Scientifico di Unidolomiti


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments