Ognuno che riceve il Vangelo, e crede veramente in Cristo, non può tacerlo


SI CONOSCE IL PADRE CON GESÙ E IN GESÙ, NON C’È ALTRA VIA!

Di Padre Giuseppe Tagliareni

“Arrivò a Èfeso un Giudeo, di nome Apollo, nativo di Alessandria, uomo colto, esperto nelle Scritture. Questi era stato istruito nella via del Signore e, con animo ispirato, parlava e insegnava con accuratezza ciò che si riferiva a Gesù” (At 18,24-25).

I missionari si moltiplicano: ognuno che riceve il Vangelo e crede veramente in Cristo, non può tacerlo, ma si sente spinto a proclamarlo a tutti. Così fece Apollo sia in Efeso che a Corinto, dove poi si recò. Aquila e Priscilla, che erano cristiani prima di lui, completarono la sua formazione, poiché egli conosceva solo il Battesimo di Giovanni e quindi non sapeva degli altri Sacramenti.

“Poiché egli desiderava passare in Acaia, i fratelli lo incoraggiarono e scrissero ai discepoli di fargli buona accoglienza. Giunto là, fu molto utile a quelli che, per opera della grazia, erano divenuti credenti. Confutava infatti vigorosamente i Giudei, dimostrando pubblicamente attraverso le Scritture che Gesù è il Cristo” (vv.27-28). Ormai il fuoco è acceso: deve incendiare gli uomini di tutta la terra; nessuno lo può spegnere.

“Chiedete e otterrete, perché la vostra gioia sia piena… il Padre vi ama, perché voi avete amato me e avete creduto che io sono uscito da Dio. Sono uscito dal Padre e sono venuto nel mondo; ora lascio di nuovo il mondo e vado al Padre”.

Siamo sulla terra per conoscere il Padre e poi andare da Lui in cielo. Questo si fa con Gesù e in Gesù; non c’è altra via.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments