Sai qual è il tuo posto nel Corpo Mistico di Cristo?


16.05.2021. Ascensione del Signore. Anno B

Di Padre Giuseppe Tagliareni

La venuta del Messia avvenne nel silenzio della notte a Betlemme. Visse nel nascondimento di Nazareth, lavorando come ogni uomo deve. Predicò il Regno di Dio e operò prodigi per tre anni. Morì in croce e risuscitò il terzo giorno.

Dopo quaranta giorni, salì glorioso al Cielo e siede alla destra del Padre. Un giorno verrà nella gloria “a giudicare i vivi e i morti”. Gli apostoli e discepoli ne sono testimoni.

Dopo la sua ascensione, “essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il Signore agiva insieme con loro e confermava la Parola con i segni che la accompagnavano” (Mc 16,20).

Con fede obbedirono al suo comando: “Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato”.

Così ordinò ed è veramente strano che oggi si afferma ai vertici della Chiesa, che non bisogna fare proseliti e che per salvarsi basta che ognuno segua la sua religione. Evidentemente non parlano a nome di Cristo.

“Comportatevi in maniera degna della chiamata che avete ricevuto, con ogni umiltà, dolcezza e magnanimità, sopportandovi a vicenda nell’amore” (Ef 4,1), Gesù “asceso in alto, ha portato con sé prigionieri, ha distribuito doni agli uomini” secondo il disegno di Dio, che ci mette ognuno al suo posto.

E tu, sai qual è il tuo posto nel Corpo Mistico di Cristo?


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments