Don Gorletti: “Se Gesù ci mette in guardia dall’azione del maligno evidentemente il diavolo esiste!”


VOX DEI (IN LATINO “VOCE DI DIO”), UN COMMENTO AL VANGELO DEL GIORNO DI DON RUGGERO GORLETTI

Sabato 10 luglio 2021

Dal vangelo secondo Matteo 10, 24-33

 

In quel tempo, disse Gesù ai suoi apostoli: «Un discepolo non è più grande del maestro, né un servo è più grande del suo signore; è sufficiente per il discepolo diventare come il suo maestro e per il servo come il suo signore. Se hanno chiamato Beelzebùl il padrone di casa, quanto più quelli della sua famiglia! Non abbiate dunque paura di loro, poiché nulla vi è di nascosto che non sarà svelato né di segreto che non sarà conosciuto. Quello che io vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce, e quello che ascoltate all’orecchio voi annunciatelo dalle terrazze. E non abbiate paura di quelli che uccidono il corpo, ma non hanno potere di uccidere l’anima; abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l’anima e il corpo. Due passeri non si vendono forse per un soldo? Eppure nemmeno uno di essi cadrà a terra senza il volere del Padre vostro. Perfino i capelli del vostro capo sono tutti contati. Non abbiate dunque paura: voi valete più di molti passeri! Perciò chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli».

 

COMMENTO

 

«Abbiate paura piuttosto di colui che ha il potere di far perire nella Geènna e l’anima e il corpo». Non è una frase gradevole, questa di Gesù. Ci dice di avere paura. Di solito, nel vangelo, troviamo l’indicazione contraria: «non abbiate paura!». Qui invece il Signore ci mette in guardia dall’azione del maligno, del diavolo, che vuole allontanarci da Dio fino a raggiungere il suo scopo finale: quello di farci perdere la vita eterna e di farci cadere per sempre in un destino di dannazione e disperazione.

Se il Signore ci dice di avere paura non è per farci entrare in un vortice di terrore, ma per farci comprendere quanto sia importante e decisivo non perdere l’appuntamento più importante della nostra vita: la felicità eterna del Paradiso. Tutto il resto, fosse anche la morte fisica, invece non ci deve spaventare.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments