Il silenzio avvicina l’anima a Dio e alla vita


«SI DICE CHE OGNI PERSONA È UN’ISOLA, E NON È VERO, OGNI PERSONA È UN SILENZIO» (JOSÉ SARAMAGO)

A cura di Angelica La Rosa

 

“Nel silenzio – Una guida letteraria” (Edizioni Terra Santa, p. 288), riporta le voci di oltre duecento grandi firme – scrittori, filosofi, poeti, mistici e maestri spirituali di ogni nazionalità ed epoca storica – che sono accostate in un mosaico variegato: un vero e proprio viaggio narrativo alla scoperta di una delle dimensioni più preziose dell’esperienza umana.

La necessità di un silenzio delle parole è predicata dai grandi saggi, perché la lingua è occasione di dispersione inutile, di distrazione. Ecco allora che il silenzio esteriore restituisce al corpo, alla mente e allo spirito la calma necessaria per recuperare quel silenzio interiore che permette di restare lucidi, vigilanti e accoglienti nei confronti di se stessi, degli altri e dell’intera Creazione.

Il silenzio, soprattutto, avvicina l’anima alla vita, mettendola in contatto con tutte le sue caleidoscopiche sfaccettature: l’amore e l’odio, la bellezza e l’orrore, l’intimità e la distanza, la presenza di Dio e la sua assenza.

Questa piccola guida è allora una bussola preziosa per esplorare – in punta di piedi – il misterioso territorio del “silenzio che parla”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments