Il Green Pass è il nuovo “mantra” da imporre agli italiani


GIORGIA MELONI: “NON È ACCETTABILE CHE L’OBBLIGATORIETÀ DEL FOGLIO VERDE, DI FATTO, COSTRINGA SUBDOLAMENTE I CITTADINI A VACCINARSI, PENA L’ESCLUSIONE DALLA VITA SOCIALE. QUESTA NON È LIBERTÀ”

A cura di Angelica La Rosa

“Nonostante i dati delle terapie intensive siano ampiamente sotto controllo, il Green Pass è diventato il nuovo ‘mantra’ da imporre”.

A dirlo è la leader di Fratelli d’Italia, l’on. Giorgia Meloni.

“A questo punto, vorrei avanzare delle domande alla nuova scienza di Governo: i Paesi europei che sconsigliano il vaccino a bambini e adolescenti, stanno quindi invitando la popolazione a morire? Con questa affermazione Draghi sta dicendo che sono condannati a morte coloro che non possono vaccinarsi, come chi affronta radio e chemioterapia? Il Premier Draghi è sicuro quando afferma che i possessori del Green Pass avranno la garanzia di non ritrovarsi tra persone contagiose? Ci può fornire i dati scientifici a sostegno di questa tesi? Se a settembre i contagi saranno aumentati nonostante un obbligo vaccinale di fatto – ma per il trasporto pubblico e la scuola non sarà ancora stato fatto nulla – con chi se la dovranno prendere gli italiani, e in particolare gli imprenditori e i lavoratori che avranno pagato per queste misure inefficaci?”.

Per la leader di Fratelli d’Italia è da un anno e mezzo che “a pagare sono sempre gli stessi: bar, ristoranti, discoteche, il settore dello sport, della cultura e dello spettacolo. Mentre a beneficiarne sono sempre i soliti noti. Sembra che il problema a Palazzo Chigi non sia più il virus, ma le attività. Sottolineare l’incapacità nella gestione della pandemia non significa essere ‘novax’ o andare contro la campagna vaccinale – che ritengo sia fondamentale se fatta con trasparenza e serietà – ma non è accettabile che l’obbligatorietà del foglio verde, di fatto, costringa subdolamente i cittadini a vaccinarsi, pena l’esclusione dalla vita sociale. Questa non è libertà”.

“Le donne sono le più penalizzate dall’emergenza pandemica perché hanno dovuto far fronte agli impegni familiari, alla chiusura delle scuole e impegnarsi per seguire la didattica a distanza dei propri figli”, hanno aggiunto le deputate di Fratelli d’Italia, Rachele Silvestri e Augusta Montaruli, durante il question time al ministro per le Pari Opportunità e Famiglia, Elena Bonetti.

“Molte hanno dovuto lasciare il proprio lavoro perché non ci sono adeguati strumenti di welfare che le tutelino. Il dibattito nella maggioranza non va oltre il green pass, strumento liberticida che limita la vita sociale e acuisce la crisi lavorativa nazionale, con conseguenti licenziamenti. Cosa succederà alle donne italiane lo sapremo solo nei prossimi giorni. Quello che è certo è che, in questi mesi di pandemia, le donne sono state lasciate sole”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments