“Transfobico e oscurantista”. Il PD attacca il presidente dei Medici Cattolici che dice la verità


GANDOLFINI (FAMILY DAY): SOLIDARIETÀ A BOSCIA (MEDICI CATTOLICI), PD SENZA IDEE PARLA DI TRANSFOBIA E SPECULA SULLA PELLE DEI BAMBINI

A cura di Angelica La Rosa

“In assenza della benché minima argomentazione scientifica, i membri del PD della Commissione infanzia si permettono di affibbiare l’etichetta di transfobico e oscurantista al presidente dell’Associazione Medici Cattolici Italiani, Filippo Maria Boscia (nella foto), reo di aver messo in luce, tramite una rigorosa relazione supportata da una vasta bibliografia, tutte le falle della teoria di genere e delle speculazioni ideologiche che promuovono percorsi di transizione sessuale in età infantile” afferma Massimo Gandolfini, Presidente dell’Associazione Family Day – Difendiamo i Nostri Figli.

“Oltre a rinnovare amicizia, stima e condivisione delle idee, esprimiamo la più assoluta solidarietà al presidente Boscia, che ancora una volta ha saputo affrontare il delicato tema della varianza di genere smascherando le manovre scellerate di ambienti ideologizzati che ignorano i processi di strutturazione della personalità del bambino. È infatti ampiamente dimostrato che parlare di varianza di genere in età infantile non ha alcun fondamento, e che i problemi di disforia vengono nella stragrande maggioranza delle volte superati dopo l’adolescenza. A dimostrazione di questo ci sono i numerosi casi di Paesi che, come la Svezia, hanno deciso di ritirare i metodi “stoppa pubertà” che hanno solo causato gravi scompensi fisiologici. Così come è dimostrato l’effetto di emulazione in Gran Bretagna, dove la legalizzazione dei processi di transizione ha portato ad una crescita esponenziale di bambini convolti e che ora rimpiangono una scelta irreversibile”, prosegue il leader del Family Day.

“È paradossale che in un’epoca in cui si insegna tutti ad amare se stessi così come si è nati e ad accettare il proprio corpo, ci siano ambienti culturali che tirino la volata alla somministrazione di ormoni e ad una devastante chirurgia che interviene sugli organi genitali, una deriva che nulla ha a che fare con l’accettazione del proprio orientamento sessuale. Non esistono bambini nati nel corpo sbagliato, ma solo ragazzi che hanno bisogno di amorevole sostegno e di una equilibrata strutturazione psicofisica che non sia slegata dalla realtà biologica. Il PD la smetta di giocare sulla pelle dei bambini e di invocare la scienza a corrente alternata, strizzando l’occhio alle più strampalate teorie LGBT” conclude Gandolfini.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments