Ecco chi è Santa Lidia


“I SANTI MANIFESTANO IN DIVERSI MODI LA PRESENZA POTENTE E TRASFORMANTE DEL RISORTO” (BENEDETTO XVI)

Di Mariella Lentini*

 

Segui Informazione Cattolica su
TELEGRAM (https://t.me/informazionecattolica),
YOUTUBE (https://www.youtube.com/channel/UC7J-wgLcG7Ztwp2LXjXGDdQ/videos),
FACEBOOK (https://www.facebook.com/informazionecattolica),
​TWITTER (https://twitter.com/infocattolica)

 

In un’epoca in cui le donne non avevano diritti, appartenevano al padre, al marito o al figlio maschio ai quali dovevano cieca obbedienza, il caso di Santa Lidia rappresenta un’eccezione. Di lei ne parla l’evangelista Luca negli Atti degli Apostoli. Lidia nasce a Tiatira, in Asia Minore (Turchia), nel I secolo. In seguito si trasferisce a Filippi (Grecia), la più importante città della Macedonia, colonia romana. È una fanciulla sveglia, autonoma e ricca poiché è dedita alla produzione e vendita di una merce pregiata, la porpora, con la quale si preparano le tinture per colorare in modo indelebile le stoffe di colore rosso, merce lussuosa che solo i benestanti possono permettersi.

Lidia si fa rispettare da tutti e non ha bisogno di dipendere da nessuno per vivere agiatamente. È una donna libera e dispone della sua grande casa come meglio crede. Il suo animo è buono: il successo e il denaro guadagnato, infatti, non le offuscano il cuore. Lidia sa essere dolce e tenera. È intraprendente negli affari, ma giusta; intelligente e molto attiva, ma anche caritatevole nei confronti del prossimo. La giovane desidera ardentemente coltivare la sua spiritualità.

È religiosa e ogni sabato si reca in riva a un fiume assieme ad altre donne per pregare. In una di queste riunioni conosce San Paolo, giunto a Filippi per predicare il Vangelo agli ebrei. Lidia ascolta le sue parole che parlano di Gesù e del suo messaggio. È l’unica del gruppo di donne che interviene e partecipa incuriosita, rivolgendo domande a San Paolo. Sarà proprio Lidia, per prima nella sua città, a “credere” in Gesù. Senza esitazione la facoltosa imprenditrice si fa battezzare insieme alla sua famiglia. Questo aneddoto mostra come Lidia fosse una capofamiglia in grado di prendere decisioni così importanti per tutti. La donna desidera seguire il Vangelo non solo a parole, ma compiendo azioni concrete. Così decide di ospitare in casa propria San Paolo con gli apostoli e i discepoli al suo seguito, per tutto il periodo della predicazione.

Con questo gesto Lidia dimostra due grandi valori cristiani: l’ospitalità e la generosità. La sua bella e grande casa diventa il primo luogo di culto cristiano europeo dove i battezzati si riuniscono, parlano di Gesù e pregano. Santa Lidia è protettrice dei tintori e viene invocata contro i tumori.

 

* Autrice del libro
“Santi compagni guida per tutti i giorni”


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments