Mente e inganna chi dice che tutte le religioni sono buone


FESTA DELLA TRASFIGURAZIONE

Di Padre Giuseppe Tagliareni


Gesù prese Pietro, Giacomo e Giovanni e salì sul Tabor. Entrato in preghiera, il suo volto divenne luminoso come il sole e le sue vesti come luce. Accanto a lui comparvero Mosè simbolo della Legge ed Elia, il grande profeta, destinato ad una futura missione. Poi, una nube luminosissima, simbolo dello Spirito Santo, li avvolse, e si udì la voce del Padre proclamare: “Questi è il Figlio mio prediletto. Ascoltatelo!” (Mc 9,7).

Dio lo presenta ai vivi e ai defunti, ai presenti e ai futuri: solo in Gesù vi è accesso a Dio; egli è il Cristo, promesso agli antichi padri; è il “Figlio d’uomo” (Dan 7,13), a cui Dio consegna il regno che non avrà fine, come vide il profeta Daniele. Non vi sono altre salvezze possibili, perché non godono del favore divino. Chi dice che tutte le religioni sono buone, mente e inganna, e chi afferma che la salvezza del mondo è l’ecologia, la Madre terra, il vaccino, la fratellanza fuori di Cristo, apre la via all’Anticristo. Purtroppo, dicono così anche in chiesa; per questo c’è il deserto! Dov’è Gesù?

Dicono che siamo tutti fratelli. Ma non si può avere Dio per padre se non nel Figlio prediletto: “figli nel Figlio”. Per questo il Padre ci dice: “Ascoltatelo!” Se uno non ascolta e non segue Gesù, come potrà avere la vita divina promessa, che si vede risplendere sul volto di Cristo trasfigurato?

Lupi vestiti da pecore sono quelli che affermano una salvezza fuori di Gesù.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments