I santi fra storia dell’arte e fede: san Pio X Papa


UN “MEDAGLIONE” SUL SANTO DEL GIORNO PER RISANARE – ALMENO VISIVAMENTE – LA FRATTURA MODERNA TRA FEDE E ARTE

Di Riccardo Fiorito*

Un “riflesso” del santo del giorno tratto dalla storia dell’arte:

Antoon van Welie: Ritratto di Papa Pio X, 1905, Musei Vaticani, Roma.

[dicembre 1904: san Pio X nel suo studio mentre posa per il pittore olandese Antoon van Welie (1866-1956)]

Preghiere dal Breviarum Romanum:

Pius PP X, memoria

Dagli scritti e discorsi del venerabile Pio XII:

«O Santo Pio X, gloria del sacerdozio, splendore e decoro del popolo cristiano; Tu in cui l’umiltà parve affratellarsi con la grandezza, l’austerità con la mansuetudine, la semplice pietà con la profonda dottrina; Tu, Pontefice dell’Eucarestia e del catechismo, della fede integra e della fermezza impavida; volgi il tuo sguardo verso la Chiesa santa, che Tu tanto amasti e alla quale dedicasti il meglio dei tesori, che con mano prodiga la divina Bontà aveva deposto nell’animo Tuo; ottienile la incolumità e la costanza, in mezzo alle difficoltà e alle persecuzioni dei nostri tempi; sorreggi questa povera umanità, i cui dolori così profondamente Ti afflissero, che arrestarono alla fine i palpiti del Tuo gran cuore; fa che in questo mondo agitato trionfi quella pace, che deve essere armonia fra le nazioni, accordo fraterno e sincera collaborazione fra le classi sociali, amore e carità fra gli uomini, affinché in tal guisa quelle ansie, che consumarono la Tua vita apostolica, divengano, grazie alla Tua intercessione, una felice realtà, a gloria del Signor Nostro Gesù Cristo, che col Padre e lo Spirito Santo vive e regna nei secoli dei secoli» (Discorso pronunciato dal Santo Padre Pio XII il 29 maggio 1954 durante il solenne Rito della Canonizzazione di Pio X).

* Terziario domenicano, segretario della Fratèrnita Laica San Domenico di Bologna


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments