Non mi conformerò… ma non sarò io a dare il via alla guerra civile!


È NECESSARIO RIFIUTARE IL LASCIAPASSARE IN TEMPO DI PACE E L’IMBAVAGLIARE I BAMBINI. QUESTA È LA PRIMA COSA!

Di Lorenzo Capellini Mion

Giro per l’Italia, il mondo, e con tutto il rispetto osservo e discuto fino a quando non me ne se ne manca. Un conto essere spaventato perché lo ha detto la tv un conto è voler dare l’impressione di essere un cittadino di prima classe. Mentre le élite li usano per rimodulare le società e calpestarlo. E non cambierò idea.

Il virus di Wuhan esiste, un’arma biologica utilizzata ben oltre la reale minaccia rappresentata. Qualcuno tra di noi pensava di essere immortale prima del marzo 2020? Fino ad allora il vero virus era il razzismo, se non ricordo male… E lo ricordo bene.

Ci fu la bugia per la quale i governi, spesso senza mandato popolare, agissero per il bene della propria gente. E poi quella che sarebbe durata poco, due settimane per abbassare la curva. E poi quella ancora, enorme, che delle persone sane si potessero contagiare respirando. E ora quella che i sieri, ma solo quelli di nuova generazione, siano stati concepiti per fermare la “plandemia”.

Non è così, non doveva essere e così non è stato. E’ arrivato un lasciapassare sanitario globale per miliardi di persone dal sistema immunitario naturale compromesso in una società dipendente dal super governo. Mi preoccupavano più di tutti chi venera le catene a cui è stato legato in nome di una nuova libertà. Ma mi sbagliavo.

Mi preoccupo solo di chi ha capito per amor proprio e delle generazioni che lo seguiranno e per questo avrà il fegato di resistere, che si vaccini o meno. È uguale: Rifiutare il lasciapassare in tempo di pace e di imbavagliare i bambini. Questa è la prima cosa!

Io no, non mi conformerò e magari finirò nei campi di rieducazione ma non sarò io a dare il via alla guerra civile.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments