Antonio Tajani (Forza Italia): “la politica senza valori diventa solo una questione di affari”


L’ON. ANTONIO TAJANI ALL’ASSEMBLEA PLENARIA DELLA CCEE: “L’EUROPA DEVE RITROVARE LA SUA ANIMA GIUDAICO-CRISTIANA

Di Emanuela Maccarrone

Nei giorni scorsi si è svolta a Roma l’Assemblea Plenaria della Conferenza Episcopale Europea (CCEE), intitolata CCEE, 50 anni a servizio dell’Europa, memoria e prospettive nell’orizzonte di ‘Fratelli tutti’.

Tra i principali interventi ci sono stati quelli del Card. Angelo BAGNASCO, Presidente del CCEE, del Card. Pietro PAROLIN, Segretario di Stato vaticano, quello della Prof.ssa Isabel CAPELOA GIL, Presidente della FIUC (Federazione Internazionale delle Università Cattoliche), quello del Rettore della Università Cattolica del Portogallo, l’On. Antonio TAJANI, già Presidente del Parlamento Europeo e attualmente vicepresidente e coordinatore unico nazionale di Forza Italia.

Proprio Tajani si è incentrato su una questione fondamentale: riscoprire le radici cristiane, la centralità della persona e il ruolo della famiglia.

L’aspetto religioso del nostro Continente non può essere relegato ad una questione meramente privata di ciascuno di voi, perché la storia ce lo insegna”, ha affermato l’Onorevole, rivolgendosi ai vescovi europei.

Secondo Tajani l’Europa, oggi, cerca di nascondere le proprie radici cristiane perdendo quei valori fondati sulla centralità della persona, ma in questo modo “l’UE rischia di diventare solo un grande mercato dove si fanno affari, anche buoni, ma perde la sua anima. Per avere un ruolo nel mondo all’Europa serve un’anima”.

Rincorrere la ‘cultura di massa’ vuol dire ignorare l’individuo e perdere i valori principali del cristianesimo come la libertà.

Perché difendiamo la libertà nel mondo? Perché abbiamo nel nostro dna questo valore. Noi europei siamo convinti che certi valori, anche se con culture differenti, debbano essere universali. E l’unica religione universale è il cristianesimo”. È quanto ha evidenziato l’Onorevole.

Uno dei fenomeni diffusi in Europa è l’attenuazione della fede. Su questo punto, l’On. Tajani ha sottolineato l’importanza di dover “far capire che la Chiesa non è un sindacato o una Ong”, altrimenti si assiste a un aumento dell’incredulità e ‘all’invasione’ da parte delle altre religioni.

Un’altra questione sulla quale l’ex Presidente del Parlamento europeo si è soffermato riguarda la difesa della famiglia. Secondo l’Onorevole, la Chiesa ha la missione difendere la famiglia soprattutto in quest’epoca segnata da una enorme crisi demografica.

Obiettivo fondamentale è insegnare alle nuove generazioni che “la famiglia si difende ogni giorno come nucleo fondamentale della società” e un ruolo importante è riconosciuto alla scuola cristiana all’interno dell’UE. Per l’Onorevole “la libertà di insegnamento è un altro pilastro fondamentale al quale non dobbiamo rinunciare”.

Secondo Tajani è necessario che l’Europa torni sui propri valori, poiché “anche la politica senza valori diventa solo una questione di affari. Questa azione di difesa dei valori deve essere coinvolgente”.

L’Europa deve tornare alle radici giudaiche-cristiane, perché solo se radicati nella propria identità si riesce veramente ad accogliere l’altro.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments