Aveva indetto marcia contro l’aborto, medico aggredito da sinistra radicale


IL DOTTOR GERO WINKELMANN È PARTICOLARMENTE ATTIVO CONTRO L’ABORTO

Di Angelica La Rosa

 

Estremisti di sinistra hanno attaccato a Monaco di Baviera la casa privata del medico cattolico pro-vita Gero Winkelmann, che aveva indetto una marcia contro l’aborto nella città tedesca. Gli attivisti del gruppo “Pro Femina” hanno anche attaccato un centro di consulenza a cui le donne devono recarsi prima di abortire.

Secondo i resoconti di testimoni oculari, gli estremisti hanno avvertito che avrebbero agito contro un evento pro-vita nella capitale bavarese, cosa che alla fine hanno fatto, arrivando persino a confrontarsi con la polizia che cercava di proteggere i manifestanti.

Il danno alla casa del medico ammonta a circa 6.000 euro. Oltre a sostenere la marcia per la vita, l'”offesa” di Winkelmann contro gli abortisti è stata quella di aver pubblicato, pochi giorni fa, sul suo sito web, un invito a partecipare alla campagna nota come “Le 1000 croci”.

Estremisti di sinistra hanno anche attaccato 2.500 cittadini pro-vita durante una manifestazione a Vienna lo scorso sabato. E in Austria e Germania la maggior parte dei media ha taciuto su questi incidenti!

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments