Le 56 frecce contro-rivoluzionarie, utili ai nostri tempi, presentate ieri all’UniDolomiti di Belluno


IL LIBRO, A CURA DI GIUSEPPE BRIENZA E MATTEO ORLANDO, CONTINUA L’OPERA DI STUDIO, DISCUSSIONE ED “ATTUALIZZAZIONE” DELLA GRANDE EREDITÀ FILOSOFICA DI JOSEPH DE MAISTRE, IL PADRE DELLA CONTRO-RIVOLUZIONE

Di Sara Deodati

Ieri sera, 23 ottobre, nel corso di una partecipata iniziativa (in presenza e in modalità online, con l’estensione della diretta ad alcune pagine Facebook e gruppi) è stato presentato, nell’aula magna dell’UniDolomiti di Belluno e nell’ambito delle iniziative culturali “UniDolomiti incontra…”, il libro “Le serate di san Pietroburgo oggi. 56 frecce contro-rivoluzionarie” (Edizioni Solfanelli, Chieti 2021, pp. 272 – € 15).

Questo testo è il frutto del lavoro del secondo lustro di vita del Centro culturale delle Serate di San Pietroburgo, costituito a Roma nel settembre 2010 da professionisti e rappresentanti di svariate realtà associative, culturali e politiche, accomunati dall’amore per la comunità e per il ricco patrimonio della tradizione politica, religiosa e filosofica occidentale.

I 56 contributi raccolti nell’opera, dai curatori Giuseppe Brienza e Matteo Orlando, continuano l’attività di studio, discussione ed “attualizzazione” della grande eredità filosofica di Joseph de Maistre (1753-1821).

L’omonima Rubrica di cultura e politica tradizionale del periodico “Il Corriere del sud”, del resto, è nata con il preciso intento di riproporre uno dei principali insegnamenti del Conte savoiardo, ovvero che la politica è, soprattutto e prima di tutto, una questione teologica.

Introducendo i relatori, il moderatore Pierangelo Rossi (Well Tv Sky) ha ricordato alcune incisive frasi contenute nella presentazione (a cura di Lorenzo Fontana, deputato della Repubblica e Vicesegretario federale della “Lega Salvini Premier“).

Rossi ha anche elencato le 10 aree tematiche del libro prima dell’intervento del giurista Daniele Trabucco, che ha riflettuto su alcuni aspetti del Conservatorismo oggi e sull’Europa di oggi che… si difende dall’Europa (ricordando così la dodicesima freccia contro-rivoluzionaria contenuta nel volume).

Prendendo la parola uno dei due curatori, il dottor Giuseppe Brienza, ha illustrato la freccia contro-rivoluzionaria 14 del libro, riflettendo sul tema Storia, identità e imprudenza nell’agire.

A seguire il co-autore del libro, il prof. Matteo Orlando (nella foto sopra), ha ricordato ai presenti la figura di un galantuomo d’altri tempi, un esempio di vero cattolico impegnato in politica, il conte Clemente Solaro della Margarita (freccia contro-rivoluzionaria n. 16 del libro) e il ruolo dell’insegnante di Religione Cattolica in Italia oggi (freccia n.17).

Nel secondo giro di riflessioni, introdotte dal moderatore, il professor Trabucco (nella foto sopra) ha illustrato alcune frecce contro-rivoluzionarie contenuto nel volume, riflettendo sui principi della solidarietà e della dignità umana, sull’etica pubblica e sulla Costituzione e, infine, sulla sussidiarietà come antidoto al totalitarismo dello Stato moderno.

Il dott. Brienza (nella foto sopra) ha quindi presentato il tema dell’importanza della preghiera nella vita personale, anche politica, vissuta quotidianamente, laddove Orlando ha parlato di solidarietà tra le nazioni e del ruolo della Chiesa nel mondo della scuola, riflettendo su principi, prospettive e battaglia culturale che attendono i cattolici e le famiglie nei prossimi mesi.

Hanno arricchito la serata molte domande arrivate dagli studenti e dagli ospiti presenti in sala e in streaming e, la conclusione dell’evento, è stata dedicata alla firma delle copie da parte degli autori presso l’apposito stand di inFormazione Cattolica.

A seguire il video integrale dell’iniziativa.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments