Come i 58 discendenti di Noè fondarono tutte le nazioni dopo il diluvio


L’ORIGINE DEI POPOLI E DELLE RELIGIONI

Di Angelica La Rosa

 

Lo scopo di “L’origine dei Popoli e delle Religioni” (Edizioni EFFEDIEFFE, pagine 538) è quello di voler mettere in luce gli elementi comuni ai più grandi Popoli ed alle più grandi Religioni del mondo, le quali indistintamente puntano tutte verso un’unica origine: l’Eden, e verso un’unica salvezza: Cristo.

Se tutte le genti provengono da Dio in virtù della loro creazione, tutte devono tendere verso il sommo fine dell’esistenza: tornare a Lui (o rifiutarlo).

La primordiale “religione” di Adamo, insegnata ai progenitori nel Paradiso terrestre prima della caduta, e successivamente incrostata e sfigurata dall’errore e dalla superstizione diffusisi tra le grandi nazioni dell’antichità, viene ricostruita e riportata al lettore nel linguaggio più semplice e con il metodo più chiaro.

A partire dai nomi dei fondatori delle grandi nazioni (indicati nel Libro della Genesi, al Capitolo X), l’autore, il reverendo padre James L. Meagher, sacerdote americano vissuto a cavallo tra i due secoli (1848-1920), nominato ‘Dottore in teologia’ da papa Leone XIII, rintraccia nella storia profana lo sviluppo di ogni popolo e sistema religioso, che in Noè, e dai suoi discendenti, hanno segnato le sorti della stirpe umana.

Questo testo, unico nel suo genere, si prefigge lo scopo di rispondere a due grandi domande: da dove hanno avuto origine i popoli e le loro credenze religiose? Il tutto è orientato a ricondurre l’uomo, re del creato, all’unico ovile dal quale proviene.

Una ricerca che apparentemente sembrerebbe impossibile si rivelerà al contrario credibilissima, e viene condotta dal reverendo cattolico Meagher, che è stato un celebre autore di numerosi testi di liturgia e storia tradizionale, attraverso un grande affresco storico-teologico, che investiga la fondazione dei grandi Imperi della terra (Greci e Romani, le Nazioni Celtiche, Germaniche e Scandinave, dei Medi e dei Persiani, degli Assiri e dei Babilonesi, dei Cinesi e dei Giapponesi, dei Messicani e dei Peruviani, degli Indiani e degli Antichi Egizi) al fine di dimostrare quanto “l’uomo primitivo”, “l’età della pietra” e simili grossolane ricostruzioni scientifiche risultino, a suo giudizio, completamente errate.

Il rev. Meagher cerca di dimostrare non solo l’origine comune dei popoli (scaturiti dalle 80 tribù uscite da Noè dopo il Diluvio), ma anche l’origine unica della Religione, da cui discesero tutte le altre.

Gli uomini delle più antiche civiltà, nessuna Nazione esclusa, dapprincipio credettero nel vero Creatore, sfigurandosi nell’errore tanto più si allontanarono dalla vera Rivelazione sotto la spinta delle passioni (come insegna San Paolo).

Ma le originali aspirazioni, disseminate nella coscienza dei popoli, ancora oggi rappresentano una preparazione provvidenziale al Cristianesimo, che è essenzialmente un messaggio di salvezza, una soteriologia in atto (dal gr. σωτηρία = salvezza, redenzione), ovvero la dottrina intorno alla salvezza dello spirito umano.

La soteriologia cristiana genuina, purtroppo, è stata deformata e mutilata nel corso dei secoli dai Protestanti, dai Razionalisti e dai Modernisti, che non camminano secondo la logica redentiva ma di perdizione dell’uomo.

Alla luce di una tale certezza di fede, al contempo consolante ed esaltante, è possibile scorgere il grande merito della ricerca e dell’ammirabile sintesi del reverendo Meagher, la quale, se ben compresa e ben accolta, potrebbe dare nuovo impulso ad una autentica «propagazione della fede», non solo all’interno dell’ovile di ciò che resta della christianitas, ma anche verso tutte le genti che attendono Colui il quale le loro profezie velatamente annunciano e implicitamente sperano.

Non per nulla anche San Tommaso illustrò questa preordinazione di tutti i popoli e di ogni singolo uomo alla salvezza, affermando niente di meno che sotto un certo aspetto tutti gli uomini fanno parte del Corpo Mistico di Cristo che è la Chiesa. Questa, in definitiva, è l’anima del meritevolissimo lavoro di James Meagher, che cerca di mostrare l’opera della Provvidenza Divina nel dirigere l’umanità verso la religione cristiana.


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Bellissimo articolo!
Tobia