Il Vescovo Antonio Suetta: “l’aborto è una piaga che affligge l’intera umanità”


di Maria Bigazzi

SECONDO LA DOTTRINA DELLA CHIESA, IL SANO RAGIONAMENTO UMANO, TUTTI I RISCONTRI SCIENTIFICI, L’ABORTO È UN DELITTO EFFERATO CHE HA COME VITTIMA UNA PERSONA INNOCENTE E INDIFESA

L’aborto è una piaga che affligge l’intera umanità. Il Vescovo Antonio Suetta, che assieme a tutta la sua diocesi di Ventimiglia Sanremo, ha proposto l’iniziativa 40 giorni per la Vita che vanno dal 28 dicembre al 6 febbraio, giornata per la Vita, approfondisce in un video breve, ma intriso di aspetti fondamentali, il tema dell’aborto e il fine dell’iniziativa.

Il tema su cui si focalizza l’iniziativa 40 giorni per la Vita, è quello dell’aborto, per una triplice ragione, spiega il vescovo Antonio Suetta:

in primo luogo perché l’aborto è un grave delitto, un omicidio, un delitto efferato, in quanto ha come vittima una persona innocente e indifesa, e questo è un dato che appartiene alla dottrina della Chiesa e al sano ragionamento dell’uomo, supportato da tutti i riscontri scientifici;

in secondo luogo sono i numeri dell’aborto: è vero che non sono i numeri a fare la differenza, si trattasse anche di una sola vita avrebbe comunque un valore infinito.

Tuttavia, la piaga dell’aborto evidenzia delle proporzioni che sono spaventose, in Italia, in Europa e nel mondo, e fanno capire la gravità non solo  dell’atto in se stesso, ma del suo diffondersi come prassi.

In terzo luogo, è una coltre di indifferenza che è caduta su questo argomento. Noi potremmo dire, e sarebbe già di per sé preoccupante, che questa indifferenza dipende purtroppo dall’abitudine, una sorta di assuefazione a questa pratica delittuosa. Credo – continua il vescovo – che purtroppo non sia soltanto questa la causa, ma la causa vera è una sorta di congiura che dipende da una intenzione negativa di rimuovere questo tipo di argomento dalla attenzione, riflessione, conversazione e dallo studio delle persone.

I 40 giorni per la Vita sono innanzitutto un’iniziativa di preghiera. Il nostro impegno, la nostra buona volontà sarebbe impari di fronte alle proporzioni di cui detto sopra. La preghiera ci mette nelle condizioni di essere come Davide di fronte a Golia, inesperti, disarmati e non allenati ma sostenuti dalla grazia di Dio.

Sotto il video completo.

40 giorni per la Vita – video introduttivo

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments