I vaccinati con 3 dosi hanno causato la maggiore pressione sulla sanità britannica


di Angelica La Rosa

SECONDO L’UKHSA (UK HEALTH SECURITY AGENCY) IL 74% DEI RICOVERI PER COVID-19 SI REGISTRA TRA I VACCINATI

L’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) ha pubblicato un rapporto settimanale di sorveglianza sui vaccini Covid-19 contenente dati su casi di Covid-19, ricoveri e decessi per stato di vaccinazione e nel rapporto più recente, pubblicato giovedì 20 gennaio, per la prima volta l’UKHSA ha incluso i dati sulla popolazione vaccinata con tre dosi, senza mescolarli con i vaccinati con due dosi.

La pagina 35 del rapporto contiene le statistiche sui ricoveri per Covid-19 tra la settimana 51 del 2021 e la settimana 2 del 2022, e confermano che il Servizio Sanitario Nazionale britannico è stato sopraffatto dalla popolazione vaccinata.

Secondo la tabella 10, tra il 20 dicembre 21 e il 16 gennaio 22, ci sono state un totale di 14.776 persone ricoverate in ospedale con Covid-19 e 10.051 di loro avevano ricevuto almeno una dose di vaccino Covid-19.

Tra il 20 dicembre 21 e il 16 gennaio 22 ci sono state 13.343 persone di età superiore ai 18 anni ricoverate in ospedale con Covid-19 e la popolazione vaccinata ha rappresentato 9.925 di quei ricoveri. Complessivamente la popolazione non vaccinata ha rappresentato il 32% di tutti i ricoveri per Covid-19 tra la settimana 51 e la settimana 2 del 2022, mentre la popolazione vaccinata ha rappresentato il 68%. Ma quando si eliminano i minori di 18 anni dall’equazione, si scopre che la popolazione non vaccinata rappresentava il 26% di tutti i ricoveri e i vaccinati rappresentavano un preoccupante 74%.

Ma non è stato il vaccinato monodose, e nemmeno il doppiamente vaccinato, a rappresentare la maggior parte dei ricoveri, ma coloro che hanno ricevuto la terza dose di vaccino.

Secondo il rapporto UKHSA la popolazione non vaccinata ha rappresentato 4.725 ricoveri Covid-19, la popolazione vaccinata con una dose ha rappresentato 781 ricoveri, la popolazione vaccinata con due dosi ha rappresentato 4.127 ricoveri, mentre la popolazione vaccinata con tre dosi ha rappresentato un preoccupante numero di 5.143 ricoveri Covid-19.

Nel frattempo, se togliamo ancora dall’equazione gli under 18, scopriamo che le cifre dei vaccinati sono anche peggiori. La popolazione non vaccinata ha rappresentato 3.418 ricoveri, la popolazione vaccinata con una dose ha rappresentato 670 ricoveri, la popolazione vaccinata con due dosi ha rappresentato 4.116 ricoveri, mentre la popolazione vaccinata tre dosi ha rappresentato 5.139 ricoveri Covid-19.

Questi dati suggeriscono che le iniezioni contro il Covid-19 sono chiaramente incapaci di prevenire il ricovero per Covid-19, e dimostrano anche che la pressione del Covid-19 esercitata sul Servizio Sanitario Nazionale britannico questo inverno sono dovute prevalentemente alla popolazione vaccinata, e principalmente a coloro che hanno ricevuto tre dosi di vaccino.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments