Scuola, Draghi e Speranza alimentano discriminazioni. Basta con queste follie!


a cura della Redazione

IL MONDO LIBERO ALLENTA LE RESTRIZIONI E ABOLISCE L’INUTILE GREEN PASS, L’ITALIA DI DRAGHI-SPERANZA CONTINUA ILLOGICAMENTE AD ALIMENTARE LE DISCRIMINAZIONI

“Mentre tutti i dati e tutti gli esperti confermano che stiamo andando verso una situazione di normalità, il mondo libero allenta le restrizioni e abolisce l’inutile green pass, l’Italia di Draghi-Speranza continua illogicamente ad alimentare le discriminazioni andando a distinguere vaccinati e non vaccinati addirittura alle elementari. Basta con queste follie”.

Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni.

“Ormai è chiaro a chi giova mantenere lo status quo e forzare le regole democratiche: solamente a chi vuole salvare a tutti i costi la “stabilità” della propria poltrona. Ma la democrazia tornerà e noi saremo pronti. Fino ad allora non gli daremo tregua”, ha aggiunto la Presidente di Fratelli d’Italia.

“L’Italia affonda nella crisi economica, le famiglie e le imprese sono in ginocchio e le nostre coste sono prese d’assalto dall’immigrazione clandestina, ma i partiti che sostengono questo Governo sono impegnati a dar vita ad alleanze e federazioni del tutto innaturali pur di sopravvivere. Per quanto tempo ancora avranno intenzione di tenere in piedi questo spettacolo indecoroso? Il potere del popolo è più forte delle alchimie di Palazzo. Ridiamo la parola al popolo italiano che in democrazia è sovrano”.

Relativamente all’economia è arrivata anche una forte denuncia del senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro.

“Chiediamo l’immediata modifica al dl Sostegni ter in tema di cessione di crediti di imposta, che sta paralizzando l’intero settore, rischiando di far fallire centinaia di imprese italiane. Davvero inaccettabile cambiare le regole in corso d’opera, non prevedendo gli effetti deleteri sull’economia e sull’occupazione che queste potrebbero generare. Nessuna banca acquista più crediti di imposta, le imprese del settore edilizio non riescono più a pagare gli operai, ed i cittadini rimangono nel caos e nell’incertezza. Questo è il risultato del ‘governo dei migliori’? Purtroppo si, ed è per questo che Fratelli d’Italia è fiera di essere all’opposizione e di difendere gli interessi nazionali. E’ inaccettabile che per l’incapacità di esercitare i controlli sugli abusi sia depotenziata una misura espansiva come il superbonus 110% collegato alla cessione dei crediti fiscali. Lo ripetiamo da tempo: la moneta fiscale è uno strumento che permette di espandere l’economia senza creare debito pubblico. Si è dimostrata valida ed efficace, ma il governo Draghi ha deciso di sospenderla. Inaudito ed irresponsabile. Si abbia almeno l’umiltà di fare marcia indietro, di ripristinare la libera circolazione dei crediti di imposta. E per evitare frodi e abusi si utilizzino le banche dati e la fatturazione fiscale, nonché l’identificazione dei crediti con le unità immobiliari di provenienza. Non serve il ‘governo dei migliori’, basta il buon senso e l’onestà”.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments