I come.. Intelligenza artificiale


di Giorgia Brambilla

L’ABC DELLA BIOETICA

Per intelligenza artificiale (IA) si intende generalmente la scienza che costruisce macchine “intelligenti” che imitano, simulano e tentano di replicare l’intelligenza umana, intesa come processo cognitivo; si tratta di macchine in grado di imparare/apprendere ed eseguire compiti cognitivi che precedentemente erano solo umani.

Numerosi sono le applicazioni dell’IA, già introdotte parzialmente o progettate nel mondo del lavoro, nell’ambito della giustizia, in medicina e nella finanza.

Un elemento fondamentale di problematicità dell’intelligenza artificiale riguarda l’uso stesso della parola “intelligenza”. Si sarebbe potuta chiamare “calcolo artificiale” o “sistema computazionale artificiale”: il riferimento ad “intelligenza” indica la precisa intenzione di equiparare la dimensione artificiale a quella naturale.

In questo nuovo video dell’ABC della Bioetica presento opportunità e rischi antropologici ed etici dell’intelligenza artificiale.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments