Le donne del Vangelo: da prime discepole a testimoni della notizia più sconvolgente della storia


di Giuseppe Brienza

LE DONNE SONO COSTANTEMENTE PRESENTI NELLA VITA DI GESÙ CON RUOLI TUTT’ALTRO CHE MARGINALI: A PARTIRE DA COLEI CHE LO ACCOLSE, LA VERGINE MARIA, ALLE DISCEPOLE CHE LO ACCOMPAGNARONO FEDELMENTE DURANTE LA PREDICAZIONE

Anche a uno sguardo distratto ci si può rendere agevolmente conto di come i Vangeli parlino di donne quasi quanto di uomini.

È vero che Gesù ha scelto degli uomini come apostoli, ma è ugualmente vero che il Salvatore è stato sempre attorniato da donne durante la sua vita pubblica, con un ruolo tutt’altro che marginale nel piano divino della redenzione. Non a caso, osserva la teologa spagnola Elena Álvarez  nel saggio Le donne del Vangelo (Edizioni Ares, Milano 2022, pp. 144, € 14), lo prova il fatto che proprio alcune donne furono «le prime depositarie dell’evento più importante del cristianesimo, la Risurrezione» (p. 8).Basandosi sul poco che ne narrano i Vangeli, la Álvarez cerca di tracciare un profilo personale di queste discepole, senza applicare quegli schemi del mondo religioso o “claustrale” che ne hanno connotato i ritratti del passato. Ecco quindi emergere nelle romanzate pagine di questo saggio, tutte con fondamento evangelico ma arricchite da pennellate psicologiche e di circostanza aggiunte dall’autrice sulla base della sua spiccata sensibilità femminile ed altrettanto consolidati studi, 16 figure tratteggiate con finezza, partecipazione e qua e là con un pizzico di fantasia. Si va da santa Elisabetta, la madre di Giovanni Battista all’Adultera, da Maria Maddalena all’emoroissa, dalle sorelle di Betania Marta e Maria alla Veronica, dalla moglie di Ponzio Pilato alla Madonna cui la Álvarez dedica l’ultimo appassionato e più disteso ritratto, suggestivamente intitolato La rosa del deserto (p. 131-138).

Elena Álvarez è laureata in Storia dell’Arte presso l’Università di Santiago de Compostela ed ha conseguito un dottorato in Teologia presso la Pontificia Università della Santa Croce (Roma). Attualmente è docente presso l’Università Internazionale di La Rioja (Spagna) e indaga le correnti filosofiche che caratterizzano la cultura attuale, nonché le modalità di dialogo tra le diverse interpretazioni dell’essere umano e del mondo.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments