Nemmeno l’evidenza dei fatti (come un esorcismo) è sufficiente quando il cuore è chiuso


di don Ruggero Gorletti

COMMENTO AL VANGELO DI GIOVEDÌ  24 MARZO 2022


Dal vangelo secondo san Luca 11, 14-23

In quel tempo, Gesù stava scacciando un demonio che era muto. Uscito il demonio, il muto cominciò a parlare e le folle furono prese da stupore. Ma alcuni dissero: «È per mezzo di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni». Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo. Egli, conoscendo le loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull’altra. Ora, se anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl. Ma se io scaccio i demòni per mezzo di Beelzebùl, i vostri figli per mezzo di chi li scacciano? Per questo saranno loro i vostri giudici. Se invece io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio. Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo palazzo, ciò che possiede è al sicuro. Ma se arriva uno più forte di lui e lo vince, gli strappa via le armi nelle quali confidava e ne spartisce il bottino. Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me, disperde».

COMMENTO

Gesù libera un ossesso dal demonio. È un fatto, reale, visto e constatato da molte persone. Ma vi sono alcuni tra i presenti che non si fidano, che pensano che tutto questo sia un inganno dello stesso demonio. Nemmeno l’evidenza dei fatti è sufficiente quando il cuore è chiuso. Ma Gesù legge dentro queste persone e smaschera i loro pensieri: è assurdo ritenere che il diavolo scacci se stesso! Le obiezioni a Gesù nascono da un rifiuto precostituito. Il brano ci fa capire che quando si parla di Gesù non ha senso baloccarsi con questioni irrilevanti: ciò che importa è rendersi conto che davvero Gesù è più forte di Satana. Una volta capito questo è necessario prendere posizione, pro o contro. Per questo dice che chi non è con lui è contro di lui: perdere tempo in questioni inutili, nella fede, è una cosa senza senso. Seguire l’insegnamento del Signore, cercare di fare la sua volontà: ecco ciò che è davvero utile per la nostra vita.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments