Scuola dei gesuiti si rifiuta di togliere bandiere Lgbt e BLM come richiesto dal Vescovo

di Angelica La Rosa

MONS. MCMANUS: “COME VESCOVO DEVO INSEGNARE CHE È OBBLIGATORIO PER UN ISTITUTO CATTOLICO UTILIZZARE IMMAGINI E SIMBOLI CHE RIFLETTONO VALORI E PRINCIPI CONFACENTI AI GIOVANI CHE SI STANNO FORMANDO SPIRITUALMENTE E MORALMENTE PER IL FUTURO

Un liceo cattolico di Worcester, nel Massachusetts (Stati Uniti), ha disobbedito al proprio Vescovo rifiutandosi di ammainare le due bandiere pro-LGBT ed in favore del movimento Black Lives Matter (BLM) che sono state issate da tempo dalla direzione della scuola, tenuta dalla Compagnia di Gesù.

La Worcester Nativity School è diretta principalmente a bambini di colore ed è gratuita. I funzionari della scuola hanno dichiarato che sventolano le bandiere per mostrare che le persone di tutti gli orientamenti politici e sessuali “sono i benvenuti” nell’Istituto.

Le bandiere Black Lives Matter e [Gay] Pride sventolano sotto la bandiera americana della nostra scuola per ricordare ai giovani, alle loro famiglie e allo staff della Nativity di Worcester che tutti sono i benvenuti qui, tutti sono apprezzati e al sicuro in questo posto“, aggiungono i gesuiti progressisti in una Nota pubblicata dalla scuola.

Ma il vescovo di Worcester mons. Robert McManus vede la questione delle bandiere “anti-razziste” e arcobaleno in modo del tutto diverso, affermando che si tratta di simboli in contrasto con l’insegnamento cattolico sulla solidarietà e sul matrimonio. Il Presule ha anche affermato che la bandiera del movimento Black Lives Matter è stata oltretutto utilizzata da alcuni gruppi per instillare una sfiducia nei confronti della polizia.

La scuola è impegnata a diffondere ideologie contrarie all’insegnamento cattolico? Se sì, è ancora una scuola cattolica?“, ha provocatoriamente chiesto monsignor McManus.

Come Vescovo della diocesi, devo insegnare che è obbligatorio che una scuola cattolica utilizzi immagini e simboli che riflettono valori e principi confacenti ai giovani che si stanno formando spiritualmente e moralmente per il futuro“, ha detto McManus.

Il direttore esecutivo della Massachusetts Catholic Action League C. Joseph Doyle, intervenuto sulla questione, ha osservato che quello del vescovo McManus sia un atto dovuto e rimuovere quindi le bandiere sia da parte sua una richiesta più che ragionevole.

Parliamo di tolleranza e rispetto per la diversità. Ebbene, la comunità cattolica ha diritto a scuole autenticamente cattoliche e i genitori cattolici hanno diritto a un’educazione autenticamente cattolica per i loro figli“, ha affermato Doyle.

Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

I BLM sono un movimento razziale anti-bianchi, anti-cristiani e anti-occidentali. È grottesco che un membro della chiesa appoggi i suoi stessi nemici!