Il bene reale del Paese? No, l’ideologia gender: L’On. Zan (PD) ci riprova!


di Angelica La Rosa

ERRARE È UMANO… PERSEVERARE È DIABOLICO. IL 27 APRILE IL PD RIPRESENTERÀ IL TESTO DEL DISEGNO DI LEGGE SULLA COSIDDETTA “OMOTRANSFOBIA”

“Il 27 aprile ripresenteremo il testo della legge contro i crimini d’odio proprio al Senato. Sono passati sei mesi da quel voto segreto e da quell’applauso che ci ha fatto vergognare davanti al mondo. Sono passati sei mesi da quella straordinaria, pacifica, forte reazione delle piazze italiane. È ora di tornare a condurre questa battaglia, partendo dal dialogo e dall’ascolto, fino alle istituzioni. […] Non ci arrendiamo: dalla piazze al Parlamento”.

Così ha scritto su Facebook il deputato del Partito Democratico Alessandro Zan, lanciando la nuova versione del Ddl sulla cosiddetta”omotransfobia” che porta il suo nome.

“Alessandro Zan, con arroganza, dà nuovamente dimostrazione di voler inseguire il consenso ideologico anziché pensare al bene reale del Paese, attanagliato dalla crisi energetica che sta affossando l’economia di milioni di famiglie italiane e con la guerra alle porte dell’Europa che non accenna a fermarsi. Ripresentare l’inutile e liberticida Ddl Zan, con lo stesso testo originario, il prossimo 27 aprile, nel primo giorno utile dopo la bocciatura di ottobre, significa spaccare nuovamente il Paese e bloccare il Parlamento, condannandolo ad altri mesi di conflitti e stalli dannosi per tutta la politica italiana”.

Così ha commentato Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita & Famiglia.


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

Perseverare diabolicum est…

PD = cancro dell’Italia.