Giornata Mondiale della Stampa: il vescovo Moscone denuncia la violenza sessista alla giornalista Lucia Piemontese


di Monsignor Franco Moscone*

L’ARCIVESCOVO DI MANFREDONIA-VIESTE-SAN GIOVANNI ROTONDO MONS. FRANCO MOSCONE CONTRO LA VIOLENZA SESSISTA: “SI VUOLE SVILIRE IL LAVORO DELLA GIORNALISTA E LA SUA DIGNITÀ DI DONNA

Oggi celebriamo la Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, una conquista non facile che permette a tutti gli organi di stampa, a tutti i giornalisti, di svolgere il loro lavoro come «servizio all’umanità e alla storia», ho avuto modo di richiamare nei giorni scorsi.

Il lavoro del giornalista, dicevo, è «saper individuare, cogliere, negli avvenimenti della cronaca la fragilità dell’umanità che lasciata a se stessa diventa preda della violenza e della divisione».

Alla luce di questo non posso, come Pastore dell’Arcidiocesi di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo, non manifestare la piena solidarietà alla giornalista Lucia Piemontese, vicedirettore del quotidiano l’Attacco, per la violenza di carattere sessista subita con il ritrovamento di alcune scritte su un muro. Tale atto va denunciato poiché svilisce il lavoro stesso della giornalista e la sua dignità di donna.

La libertà di stampa, il diritto di cronaca, va custodito e promosso. Si potrà non essere d’accordo, si potrà rispondere e dissentire, denunciare nelle sedi opportune, ma mai sfociare in atti di violenza fisica, verbale o scritta che sminuiscono la dignità della persona.

*Arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments