Pro Vita & Famiglia: “Il PD mente sull’omotransfobia. I dati sono chiari”


di Angelica La Rosa

I CASI DI DISCRIMINAZIONE “OMOTRANSFOBICA” IN ITALIA SONO IN NETTO CALO

Ci risiamo, le fake news dell’emergenza nazionale omofobia e della mancanza di una legge sui crimini d’odio tornano ad essere la scusa di Zan, Letta, Cirinnà e di tutto il Partito Democratico per ripresentare il ddl sull’omotransfobia, con il testo tale e quale a quello già affossato dal Senato lo scorso ottobre“.

A dirlo è Jacopo Coghe, portavoce dell’associazione Pro Vita & Famiglia.

Confermano le affermazioni di Coghe gli ultimi dati dell’Osservatorio per la sicurezza contro gli atti discriminatori” (OSCAD) riferiti al 2021. Infatti su un totale di 361 segnalazioni di matrice discriminatoria, parlano di 77 denunce riguardanti l’omotransfobia, in netto calo rispetto agli anni precedenti.

E’ giusto condannare e stigmatizzare anche un solo caso – ha spiegato Coghe -, ma non esiste nessuna emergenza né la necessità di una legge per reati e condotte violente che sono già punite dalle leggi vigenti. Il vero intento di questa legge resta quello di diffondere l’ideologia Gender nelle scuole italiane per indottrinare ragazzi e ragazze. Mobiliteremo i genitori in tutta Italia contro questa inaccettabile colonizzazione ideologica in salsa LGBT“. Le famiglie sono pronte a scendere in piazza!


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments