Il grido di una coraggiosa deputata: l’ideologia gender è “ribellione contro Dio”


di Angelica La Rosa

LA REPUBBLICANA MARY MILLER DENUNCIA L’AGENDA TRANSGENDER DELLA SINISTRA (STATUNITENSE E MONDIALE) E ATTACCA I BLOCCANTI DELLA PUBERTÀ, I FARMACI ORMONALI E GLI INTERVENTI CHIRURGICI DI “CAMBIO DI SESSO”

La deputata repubblicana Mary Miller ha denunciato l’agenda transgender della sinistra statunitense e mondiale come una “ribellione contro Dio” e ha criticato l’amministrazione Biden per averla imposta ai bambini, definendo ciò come un “abuso di minori”.

“Non puoi cambiare sesso, questa è una bugia”, ha detto la deputata Miller a Breitbart News. Il legislatore ha affermato di simpatizzare con le persone con problemi di identità di genere, ma stanno deliberatamente ostacolando lo sviluppo fisico del bambino, e questo si chiama abuso sui minori.

La Miller ha detto che crede che il movimento transgender abbia messo radici negli Stati Uniti perché “abbiamo rifiutato Dio” e stiamo “nuotando in un abisso di confusione”. Sottolineando la sua fede cristiana, ha dichiarato che non si vergogna della sua eredità giudaico-cristiana “e dei valori che la maggior parte degli americani sostiene. Dio ci ha creati maschio e femmina; l’ideologia gender questa non è altro che ribellione a Dio”.

All’inizio del mese scorso di aprile, la Miller aveva criticato l’amministrazione Biden per la sua politica “Wake” e aveva accusato la Casa Bianca di “mentire ai bambini” spingendoli ad interventi chirurgici di “cambiamento di sesso” e al blocco della pubertà definendo “reversibili” queste terapie.

“L’amministrazione Biden”, aveva twittato la Miller l’8 aprile, “sta imponendo politiche radicali incoraggiando i ragazzi a prendere farmaci per la castrazione e sottoporsi a interventi chirurgici, e mentendo loro sui bloccanti della pubertà dicendo falsamente che sono ‘reversibili’. Dobbiamo proteggere i nostri figli!”.

Il tweet era arrivato in risposta a un video del segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki, in cui si affermava che “l’assistenza sanitaria per affermare il genere per i bambini transgender è la migliore pratica e può salvare vite umane”. Questa cosiddetta “assistenza sanitaria” includeva bloccanti della pubertà, farmaci ormonali e interventi chirurgici di “cambio di sesso”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments