“Fantasmi e altri misteri” per catturare il mondo giovanile e avvicinarlo alla cultura


di Simona Trecca

MOSTRA “FUMETTI NEI MUSEI”: QUESTA VOLTA IL MINISTERO DELLA CULTURA CONVINCE BAMBINI E RAGAZZI…

Sarà inaugurata questa mattina a Torino, nella Galleria Sabauda presso i Musei Reali, la mostra “Fantasmi e altri misteri. Fumetti in mostra”. Si tratta di una selezione di opere di 20 fumettisti tra i più celebri del panorama italiano che hanno raccolto l’invito del Ministero della Cultura (MiC) di aderire al progetto  “fumetti nei musei”, con lo scopo di promuovere attività educative nei luoghi della cultura nazionale. Il tema conduttore per la città di Torino è, appunto, quello del mistero e dei fantasmi.

All’inaugurazione della mostra, alle ore 11, sarà presente anche l’illustratrice piemontese Lorena Canottiere, per espone alcune tavole originali della graphic novel  “Io più fanciullo non sono”, ispirata alla figura del condottiero Eugenio di Savoia-Soissons (1633-1673). Nonostante le apparenze, infatti, questo glorioso principe sabaudo, da piccolo, «era gracile, malaticcio, sempre deriso dai bulli. Eppure Eugenio di Savoia-Soissons non smise mai di crederci: a dispetto di tutti, sarebbe diventato un grande guerriero. Un principe condottiero di eserciti e anche un filosofo, amante dei libri e uomo di vasta cultura. Oggi la statua equestre parla a Giovanni, un ragazzo un po’ introverso che si trova in gita con la scuola ai Musei Reali. E a quanto pare, Eugenio e Giovanni hanno parecchie cose da dirsi…».

Aperta fino all’11 settembre, la mostra “Fantasmi e altri misteri” è stata curata da Mattia Morandi, Chiara Palmieri e Simona Cardinali, inserendosi nel cuore del progetto del MIC “Fumetti nei musei”, che coinvolge diversi musei italiani tra i quali la Galleria Borghese di Roma, la Galleria dell’Accademia e la Galleria degli Uffizi di Firenze, il Museo Real Bosco di Capodimonte e tanti altri per un totale di 51 musei che attraverso il fumetto cercano di avvicinare bambini e ragazzi ai luoghi della cultura, promuovendone la partecipazione a diversi laboratori educativi all’interno degli stessi musei o a visite guidate pensate appositamente per loro.

Il progetto Fumetti nei musei, che ha vinto il premio Gran Guinigi come migliore iniziativa editoriale dell’anno al festival Lucca Comics & Games 2018, anticipa la XXXIV Edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino dedicata al tema “Cuori selvaggi”, in programma dal 19 al 23 maggio e che vede anch’essa il fumetto come protagonista con i suoi nove milioni di lettori in tutta Italia. Per questo il 19 maggio, nella presentazione del Salone, l’Associazione italiana editori (AIE) illustrerà l’indagine “Il mercato del fumetto in Italia”, che testimonia l’enorme crescita del settore nel nostro Paese, addirittura del 976,3 per cento negli ultimi dieci anni come riporta in un articolo su L’Espresso Sabina Minardi.

Il MiC questa volta ha captato la nuova tendenza e si è messo in gioco con una sfida davvero azzeccata, quella di catturare il mondo giovanile e avvicinarlo alla cultura, con ottimi risultati finora.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments