Giornata internazionale delle telecomunicazioni e delle società d’informazione: perché si celebra? 


di Raffaele Novelli

ANCORA NEL 2022 CI SONO ZONE IN CUI L’ACCESSO A INTERNET È ANCORA DIFFICILE O ADDIRITTURA IMPOSSIBILE. LE CAUSE POSSONO ESSERE MOLTEPLICI, MA LE PIÙ FREQUENTI SONO L’ASSENZA DI INFRASTRUTTURE, GLI ALTI COSTI PER LO SVILUPPO E L’IMPLEMENTAZIONE DI QUESTE O ANCORA LA SCARSA CONOSCENZA IN MERITO AL FUNZIONAMENTO

Il 17 maggio di ogni anno si celebra la Giornata internazionale delle telecomunicazioni e delle società dell’ informazione. Questa è stata istituita dall’ONU nel 1965 e ha come scopo quello di sensibilizzare le persone sulle potenzialità e opportunità derivanti dall’utilizzo di internet nella diffusione delle informazioni.

Il giorno non è stato scelto a caso: questo coincide con la fondazione dell’ITU (International Telecommunication Union), il quale dal 1865 si occupa di gestire gli standard delle telecomunicazioni e delle onde radio in tutto il mondo.

Questa giornata, inoltre, è stata istituita dall’ONU anche per un altro scopo: quello di ricordare chi ancora non ha la possibilità di accedere ad internet. Secondo una ricerca condotta da Internet World Stats nel 2020, il gap digitale è ancora molto evidente in diverse zone del mondo.

Quali sono le cause e le conseguenze dell’assenza di internet?

Ancora nel 2022 ci sono zone in cui l’accesso a internet è ancora difficile o addirittura impossibile. Le cause possono essere molteplici, ma le più frequenti sono l’assenza di infrastrutture, gli alti costi per lo sviluppo e l’implementazione di queste o ancora la scarsa conoscenza in merito al funzionamento.

Allo stesso modo, le conseguenze dell’impossibilità di accesso al mondo digitale possono essere molte e gravi se non prese in considerazione:

– le persone che vivono nelle aree extra-urbane e che non hanno accesso ad internet sono maggiormente disconnesse. La mancanza di comunicazione e di informazioni li rende isolati.

– l’impossibilità di accedere ad internet può rappresentare una barriera anche per lo studio e per il lavoro, come si è potuto ben vedere a causa del Covid-19: il lockdown ha abituato tutti allo studio e lavoro in modalità “smart” ma sono rimasti penalizzati chi invece non aveva gli strumenti giusti per accedere alle piattaforme online.

– Aumenta il gap di genere anche: alcune ricerche di Iberdrola hanno infatti dimostrato che il 52% delle persone senza connessione ad internet sono donne, il 48% uomini.

– Ancora, accentua ancora di più le differenze sociali: per esempio, per trovare lavoro oggigiorno è necessario avere una connessione internet e accesso a piattaforme in particolare come LinkedIn e altri jobteaser.

Insomma, chi ancora non ha una connessione internet oggigiorno è fortemente penalizzato.

Certamente, ci sono lati positivi e negativi di internet: grazie ad esso riusciamo a gestire con più facilità le nostre giornate quotidiane, avere intrattenimento di qualsiasi tipo e informazioni in tempo reale.

Ma bisogna sempre fare attenzione all’altra faccia della medaglia, ossia a tutti i pericoli nascosti dietro l’utilizzo sbagliato e non etico di internet: fake news, attacchi hacker, truffe ed inganni online sono tutti fenomeni da non sottovalutare mai, soprattutto quando si è poco esperti in materia digitale.

Perché l’ONU istituisce le giornate internazionali?

Ogni anno, l’ONU celebra circa 140 giornate internazionali. Se il 17 maggio si celebra la giornata internazionale delle telecomunicazione, il 16 maggio invece si celebra la giornata internazionale della luce: in particolare, si celebra l’utilizzo della luce in vari campi e settori della nostra vita, come l’arte, la musica ma anche la scienza, la medicina e l’energia.

Il 20 maggio, invece, si dedica alle api la loro giornata internazionale: questo per rendere consapevoli tutti noi che l’attività di impollinazione delle api è vitale per le nostre vite.

L’obiettivo di queste giornate è quello di sensibilizzare le persone in merito a tematiche sociali e rilevanti che meritano appunto la nostra attenzione. Queste sono solitamente organizzate e approvate dall’ONU in collaborazione con altri enti no profit, come ONG, Unesco e Onlus. Se sei curioso di scoprire quali sono le altre giornate internazionali istituite dall’ONU, clicca qui!

 

fonte: https://internet-casa.com/news/giornata-internazionale-telecomunicazioni/


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments