Il Nord e il Sud dell’Italia, ancora separati, rancorosi, divisi e lacerati


di Angelica La Rosa

LA NASCITA E LA GRAVITÀ DELLA “QUESTIONE MERIDIONALE” (VIZIO D’ORIGINE DELL’UNITÀ) MAI RISOLTA, DIVENTATA QUESTIONE PERMANENTE E APPARENTEMENTE IRRISOLVIBILE, ANCHE ALLA LUCE DEI DATI PIÙ RECENTI

Da qualche giorno è in libreria il nuovo libro di Mimmo Nunnari dal titolo “Lo Stivale Spezzato – Superare la frattura Nord-Sud” (Edizioni San Paolo 2022, pp. 200, euro 18). Si tratta di un racconto sulla storia dei due territori separati, rancorosi, lacerati dalla nascita, la cui via d’uscita viene proposta, dall’autore, a partire da tre autorevoli

Il libro è il racconto e il punto della situazione di un fenomeno storico unico nell’Europa democratica. È la storia di due territori, il Nord e il Sud dell’Italia, separati, rancorosi, divisi e lacerati all’interno della stessa nazione e sotto il manto garantista di una stessa Costituzione. Il libro illustra la nascita e la gravità della “questione meridionale” (vizio d’origine dell’Unità) mai risolta, diventata questione permanente e apparentemente irrisolvibile, anche alla luce dei dati più recenti.

L’autore, Mimmo Nunnari (scrittore e giornalista con esperienze in Rai e docenze in Sociologia dei processi comunicativi e culturali nelle Università di Messina e per Stranieri di Reggio Calabria) propone infine una possibile via di soluzione, mettendosi in ascolto di tre voci autorevoli della Chiesa italiana di ieri e di oggi: – Il cardinale Carlo Maria Martini, intervistato nel 1992 proprio su questo tema; – mons. Mimmo Battaglia, arcivescovo di Napoli, pastore di una delle città italiane più segnate da forti contrasti economici, sociali e culturali del nostro meridione; – mons. Corrado Lorefice, arcivescovo di Palermo, guida della Chiesa in una città che aspira a un nuovo sviluppo, posta al centro del Mediterraneo.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments