Dove vai bellezza Italia… in bicicletta?


di Angelica La Rosa

CONSIDERANDO LA SCELLERATA POLITICA ESTERA DEL GOVERNO DRAGHI E LE CONSEGUENZE DEL CONFLITTO RUSSO-UCRAINO, FORSE È IL CASO DI RIVALUTARE LA BICICLETTA COME STRUMENTO DI TRASPORTO, PERCHÉ FRA QUALCHE MESE POTREBBE DIVENTARE PARTICOLARMENTE ESOSO PER GLI ITALIANI FARE IL PIENO DI CARBURANTE PER LE AUTO…

Oggi, 3 giugno, ricorre la Giornata mondiale della bicicletta. È stata approvata, in una risoluzione del 12 aprile 2018, come giornata ufficiale delle Nazioni Unite per la consapevolezza dei benefici sociali derivanti dall’uso della bicicletta come mezzo di trasporto e per il tempo libero.

Dopo l’annuncio, il segretario generale dell’European Cyclists’ Federation (ECF), Bernhard Ensink, aveva dichiarato che il ciclismo è una risorsa dai benefici sociali, economici e ambientali – e riunisce le persone.

Secondo l’ONU un’attività fisica regolare di intensità moderata, come camminare, andare in bicicletta o fare sport, ha notevoli benefici per la salute. A tutte le età, i vantaggi di essere fisicamente attivi superano i potenziali danni, ad esempio a causa di incidenti. Un po’ di attività fisica è meglio di niente. Diventando più attive, durante il giorno e in modi relativamente semplici, le persone possono facilmente raggiungere i livelli di attività raccomandati.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), le infrastrutture sicure per camminare e andare in bicicletta sono anche un percorso per raggiungere una maggiore equità sanitaria. Per il settore urbano più povero, che spesso non può permettersi veicoli privati, camminare e andare in bicicletta possono fornire una forma di trasporto riducendo il rischio di malattie cardiache, ictus, alcuni tipi di cancro, diabete e persino la morte. Di conseguenza, un migliore trasporto attivo non è solo salutare; è anche equo ed economico.

Oggi soddisfare le esigenze delle persone che camminano e vanno in bicicletta continua a essere una parte fondamentale della soluzione di mobilità per aiutare le città a disaccoppiare la crescita demografica dall’aumento delle emissioni e per migliorare la qualità dell’aria e la sicurezza stradale. La pandemia di COVID-19 ha anche portato molte città a ripensare i propri sistemi di trasporto.

La Giornata mondiale della bicicletta (in inglese World Bicycle Day) attira l’attenzione sui vantaggi dell’uso della bicicletta che, tra le altre cose, rende l’istruzione, l’assistenza sanitaria e altri servizi sociali più accessibili alle popolazioni più vulnerabili. Un sistema di trasporto sostenibile che promuova la crescita economica, riduca le disuguaglianze mentre rafforzi la lotta ai cambiamenti climatici è fondamentale per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Riconoscendo l’unicità, la longevità e la versatilità della bicicletta, che è stata utilizzata per due secoli, e che è un mezzo di trasporto sostenibile semplice, conveniente, affidabile, pulito ed ecologico, che promuove la tutela dell’ambiente e la salute, l’Assemblea Generale ha deciso di promuovere l’uso della bicicletta per i vari benefici che apporta.

Considerando la scellerata politica estera del governo Draghi, e le conseguenze del conflitto russo-ucraino, forse è il caso di rivalutare questo strumento di trasporto perché fra qualche mese potrebbe diventare particolarmente esoso fare il pieno di carburante per le auto…


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments