Il più fine teologo? Satana, che dei massoni dice: “sono figli miei”


di Pietro Licciardi

– 

I DEMONI NON DUBITANO DELLA ESISTENZA DI DIO, CHE HANNO SERVITO E ONORATO, E SANNO BENE COSA EGLI SI ASPETTA DA NOI, E DALLA SUA CHIESA

Chi è il più fine e attendibile teologo che abbiamo per conoscere la vera fede e ciò che Dio esige da noi, dalla sua Chiesa, quel che a Lui è gradito e cosa no in materia di liturgia, dottrina e morale?

A molti sembrerà incredibile, ma si. E’ il demonio. Satana e le sue coorti infatti hanno conosciuto Dio prima della loro ribellione e cacciata dal Paradiso; lo hanno lodato e servito, assieme agli altri angeli e quindi non dubitano affatto della sua esistenza e della sua potenza, che sperimentano anche nella loro prigione  infernale.

Nonostante i demoni odino e maledicano Dio e tutta la Sacra famiglia celeste e ancor di più odino e disprezzino gli uomini, causa prima della loro ribellione e caduta, eppure talvolta sono costretti a rivelare sinceramente e senza menzogna – nonostante essi eccellano nell’inganno e nella mistificazione; al punto da aver convinto il mondo intero che non esistono e che sono il parto  delle fantasie superstizione di una Chiesa medievale e ignorante – ciò che loro sanno agli esorcisti, quel “corpo speciale” della Chiesa il cui compito è dare battaglia al male liberando le anime cadute nelle sue grinfie.

Qualcuno starà già manifestando il proprio scetticismo con un ironico sorrisetto, ma il maligno , e le possessioni, sono reali e documentate; basta farsi una passeggiata in internet e cercare i filmati di esorcismi ripresi “in diretta”, magari avendo cura di visionare quelli in  cui ad “operare” sono esorcisti noti – ad esempio padre Gabriele Amorth – poiché in questo campo è bene diffidare dai ciarlatani o dubbi personaggi che ad esempio in ambiente  protestante abbondano.

E sono proprio gli esorcisti a rivelare certe verità, anche terribilmente scomode per certa chiesa modernista estorte ai demoni nel corso delle loro sedute. Di seguito eccone una breve carrellata, frutto della “confessione” degli spiriti che si erano impossessati della ragazza tedesca  Anneliese Michel  tra  gli anni 1975 e 1976.

Sulla vita sacerdotale e consacrata

Questa cosa sozza [la talare] oggi non la porta più nessuno. Meno male! Che gioia! Noi vogliamo che il sacerdote si vesta come tutti gli altri. È una grande vittoria per noi.

I religiosi dovrebbero usare sempre, senza eccezioni, gli abiti religiosi tradizionali.

I sacerdoti devono mantenere il celibato. Tutti, senza eccezioni.

Come ci piacciono le suore davanti al televisore! Hanno smesso di pregare. Non si inginocchiano più. Che bello! Questa è una delle più belle vittorie per noi.

Che idioti questi sacerdoti. Mi seguono in molti. Anche loro, come Giuda, tradiscono il Nazzareno.

I sacerdoti non pregano abbastanza. Sono pieni d’orgoglio.

Mi dà molto piacere vedere che molti sacerdoti pensino che il Rosario sia una cosa antica. Invece è un’arma che ci sconfigge sempre.

I sacerdoti devono parlare dell’inferno, della perdizione, dei demoni. Quello lassù [Dio] vuole che si parli di questo.

Per la confessione quella cosa lurida [la stola] è obbligatoria. Gli ornamenti della Chiesa sono un obbligo. Solo gli ornamenti cattolici sono degni di Dio.

I seminaristi devono pregare il Rosario.

Il sacerdote deve mantenere tutte le virtù, specialmente quella della purezza.

Su certe pratiche liturgiche

La comunione sulla mano offende in maniera incredibile Dio. Noi, però, ce ne rallegriamo.

L’Ostia nella mano offende Dio e porta alla dannazione delle anime.

Tutti adesso tirano fuori le zampe per prendere la Comunione e neanche si inginocchiano più! Ah! Opera mia!

Tante Ostie vengono profanate perché vengono date sulle mani. Non si rendono nemmeno conto!

L’altare rivolto verso i fedeli è stata idea nostra. Sono tutti corsi dietro agli Evangelici come meretrici! I Cattolici hanno la vera dottrina e corrono dietro ai Protestanti!

Gli inginocchiatoi devono essere rimessi in chiesa e devono essere usati da tutti.

Le anime dovrebbero inginocchiarsi davanti al Santissimo. Noi, però, non lo vogliamo.

La comunione in piedi è stata una bella vittoria.

L’Ostia consacrata deve essere data solo in bocca. Solo il sacerdote può dare la comunione.

Noi vogliamo che le persone non si inginocchino in chiesa.

Su certa catechesi moderna

Noi abbiamo corrotto anche l’insegnamento del catechismo.

Questo catechismo è pieno di eresie [si riferisce al Catechismo olandese del 1966].

Su alcune tendenze teologiche moderne 

Il dogma dell’Immacolata ci fa tanto male. Meno male nessuno crede più a questa verità. Se le persone credessero a questo, tutto l’inferno tremerebbe. Per questa loro incredulità molti sono qui sotto.

Molti teologi moderni mi appartengono. E ci sono vescovi idioti che li seguono.

I modernisti tradiscono la Chiesa. Credono che sia un’associazione, un club o una comunità. Invece la Chiesa è e deve essere una Chiesa con autorità e disciplina.

I cattolici hanno la verità e la tradiscono, come con le prostitute.

Che bello! Nessuno pratica più esorcismi. Noi così ci moltiplichiamo nel mondo.

Che bello che quasi più nessuno creda nella mia esistenza.

Io sono l’autore di tutte le eresie, e ne ho ancora tante da inventare.

Sulla pratica della religione

Nelle famiglie si deve pregare tutti i giorni. Il Rosario deve far parte di tutte le famiglie, tutti i giorni.

Che bello! Tanti, specialmente i giovani, dormono la domenica e non vanno in chiesa. [La Madonna] vuole che essi vadano in chiesa e preghino tutti i giorni il Rosario. Io, invece, no.

I fedeli devono confessarsi regolarmente secondo l’insegnamento della Chiesa. – Tutti devono pregare gli angeli custodi.

Gli angeli custodi sono nemici miei. Li odio!

L’acqua benedetta deve fare parte delle case e delle famiglie.

San Giuseppe deve essere venerato.

Cristo perdona sempre, ma solo nel sacramento della confessione.

Sull’aborto

L’aborto è sempre un omicidio. Gli embrioni non possono vedere [Dio]. Saranno salvati per grazia di [Dio] ma non lo potranno mai vedere perché non hanno ricevuto il battesimo.

I non nati possono essere battezzati. Però solo se sono vivi.

Ovunque dove è stata approvata una legge abortista, lì era ed è presente tutto l’inferno.

Sull’inferno

Dopo la vita non c’è la fine. Inizia con la morte la vera vita: o in paradiso o all’inferno, dove sono io.

Io sono dannato. Perché non volevo servire [Dio]. Volevo essere io [Dio]. Anche se sono una creatura.

Io ero in Paradiso. Ero più alto di Michele. Ero il più vicino a [Dio]. Ora sono il più alto di grado all’inferno. Michele mi ha sconfitto. L’inferno, però, è mio e lo voglio riempire.

Io sono il padre della perdizione e delle menzogne.

Io odio l’essere umano, perché sono caduto per colpa vostra.

Io non mantengo mai quello che prometto.

[La Madonna] mi schiaccia la testa, sempre.

Mi sono preso Giuda. Ora è al mio servizio. Lui è dannato. Si sarebbe potuto salvare, ma ha tradito il Nazzareno.

[La Madonna] diceva sempre a Giuda che doveva essere obbediente e migliorare. Lui, però, non la ascoltava.

Giuda ha molti discepoli qui nell’inferno.

Dall’inferno non si esce mai. Si brucia tutta l’eternità.

Dopo la fine del mondo, le sofferenze qui da noi aumenteranno ancora di più.

Sono dannato per sempre. Se sapeste che sofferenza! –

Sono il capo dei sacrileghi.

I massoni sono figli miei.

 


Subscribe
Notificami
1 Commento
Oldest
Newest
Inline Feedbacks
View all comments

No comment! Tutto incredibilmente vero!