Trump: “il pericolo per la democrazia viene dalla sinistra radicale, non dalla destra”

di Matteo Orlando

DONALD TRUMP RISPONDE A JOE BIDEN NEL PRIMO RADUNO DOPO IL RAID DELL’FBI

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha risposto a Joe Biden e al Partito Democratico in occasione della manifestazione di sabato scorso a Wilkes-Barre, in Pennsylvania, organizzata assieme ai candidati repubblicani Mehmet Oz e Doug Mastriano.

L’evento “Save America” ​​ha segnato la prima apparizione di Trump a questo raduno da quando l’FBI ha fatto irruzione in casa sua l’8 agosto. Il Tycoon ha concentrato gran parte del discorso rumorosamente applaudito dai partecipanti sulla “corruzione e l’estremismo” del Partito Democratico.

I repubblicani del movimento ‘MAGA’ [Make America Great Again, in italiano Facciamo l’America di nuovo grande, ndr.] non sono quelli che cercano di minare la nostra democrazia. Siamo noi che stiamo cercando di salvare la nostra democrazia – ​​ha detto Trump -. Il pericolo per la democrazia viene dalla sinistra radicale, non dalla destra“.

Il 45° presidente degli Stati Uniti, si è scagliato poi contro il Dipartimento di Giustizia che ha approvato il sopra citato raid dell’FBI nella sua residenza di Mar-a-Lago, nel sud della Florida. Trump ha definito l’iniziativa “uno degli abusi di potere più scioccanti di qualsiasi amministrazione nella storia americana. La vergognosa irruzione nella mia casa di Mar-a-Lago è stata una parodia della giustizia che ha preso in giro le leggi, le tradizioni e i principi americani davanti al mondo intero“.

Trump ha affermato che il raid è stato pretestuoso ed è stato firmato da un giudice “scelto con cura” dall’amministrazione Biden. La manifestazione repubblicana in Pennsylvania è avvenuta pochi giorni dopo che Biden ha pronunciato quello che molti hanno definito un discorso oscuro e divisivo davanti all’Independence Hall di Filadelfia (il noto opinionista conservatore Ben Shapiro ha definito il discorso dell’attuale presidente “il più demagogico, oltraggioso e divisivo che abbia mai visto da un presidente americano“). Biden, essenzialmente, ha dichiarato che tutti coloro che si oppongono a lui e alla sua agenda politica sono da considerarsi nemici della repubblica.

Anche Trump ha definito il discorso di Biden “il più feroce, odioso e divisivo mai pronunciato da un presidente americano, che ha diffamato 75 milioni di cittadini… definiti in pratica minacce alla democrazia e nemici dello stato“. In realtà, secondo Trump, è lui, Biden “un nemico dello stato“.

Trump ha fatto quindi appello ai cittadini della Pennsylvania a votare per il Partito repubblicano a novembre alle elezioni di metà mandato (midterm elections), ricordando loro i danni provocati dall’attuale Amministrazione federale, dall’inflazione elevata al rincaro dei prezzi del gas, dal proliferare delle guerre all’aumento dei tassi di criminalità nelle grandi città come ad esempio Filadelfia. “Queste elezioni saranno un referendum sulla corruzione e l’estremismo di Joe Biden e del Partito Democratico radicale – ha concluso Trump -. Se volete fermare questa distruzione dell’America votate repubblicano“.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments