Quel Papa che causò una grossa frattura nella Chiesa Romana

Quel Papa che causò una grossa frattura nella Chiesa Romana

di Nicola Incampo

PERCHÉ PAPA ATANASIO II NON È STATO PROCLAMATO SANTO?

I primi Papi sono stati proclamati Santi dalla Chiesa Cattolica, cioè da San Pietro, papa dal 30 al 67 fino a San Gelasio I, papa dal 492 a 496. Il primo a non essere stato proclamato santo è stato Papa Atanasio II, perché?

Papa Atanasio II è stato papa dal 24 novembre 496 al 19 novembre 498.

Dante lo collocò all’Inferno (XI, 6-9):
“Ci raccostammo, in dietro, ad un coperchio
d’un grand’avello, ov’io vidi una scritta
che dicea: “Anastasio papa guardo
lo qual trasse Fotin della via dritta”

La storia ci dice che tutti i suoi predecessori avevano mostrato una ferma posizione verso la Chiesa d’Oriente per l’adesione di questa all’eresia monofisista di Eutiche. Il monofisismo è un’eresia che afferma l’esistenza in Cristo della sola natura divina. Papa Atanasio II era desideroso di mettere fine allo scisma e si mostrò pronto a grandi concessioni. Questo suo atteggiamento lo ha reso impopolare tale da determinare una grossa frattura nella Chiesa Romana. A tutto questo si aggiunga il fatto che il console Festo, inviato da Teodorico a Costantinopoli per farsi riconoscere re d’Italia, promise all’imperatore che avrebbe a firmare il famoso “Henoticon” rifiutata dai suoi predecessori. Altre voci romane asserivano che aveva riammesso nella Chiesa lo scomunicato Fotino.

Interessante è anche sapere come i cronisti del XIII e XIV secolo parlano della sua morte. Bartolomeo Sacchi, detto il Platina, riferisce come “egli, mentre stava nel suo agio, per discaricare il ventre, le intestina giù ne mandasse, e morisse”. Per la storia quindi Papa Atanasio II muore come l’eretico Ario.

Vere o non vere le notizie su Papa Atanasio II una cosa è certa che fu l’opposto del suo predecessore. Fu un Papa privo di energie e sostanzialmente incapace di sostenere quella posizione di prestigio che la sede di Roma richiedeva, con la sua debolezza fu la causa determinante dei gravi disordini che si verificarono a Roma alla sua morte.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments