Putin: “Berlusconi diceva quello che pensava. È una grande perdita per la politica mondiale”

Putin: “Berlusconi diceva quello che pensava. È una grande perdita per la politica mondiale”

di Angelica La Rosa

“DURANTE CIASCUNO DEI NOSTRI INCONTRI SONO STATO LETTERALMENTE CARICATO DELLA SUA INCREDIBILE ENERGIA VITALE, OTTIMISMO E SENSO DELL’UMORISMO”

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato di essere rattristato dalla morte del suo “caro amico” ex primo ministro italiano Silvio Berlusconi. Berlusconi, che ha dominato la vita pubblica italiana per decenni come magnate dei media, uomo d’affari e quattro volte Primo Ministro, è morto lunedì 12 giugno 2023 in un ospedale di Milano all’età di 86 anni. Soffriva di leucemia “da tempo” e aveva recentemente sviluppato, secondo la Reuters, un’infezione polmonare.

“Per me Silvio era una persona cara, un vero amico”, ha scritto Putin in un telegramma di cordoglio al presidente italiano Sergio Mattarella, lodando la “saggezza” e le “decisioni equilibrate e lungimiranti” di Berlusconi. “La sua scomparsa è una perdita irreparabile e un grande dolore”, ha detto Putin nel telegramma diffuso dal Cremlino. “Durante ciascuno dei nostri incontri sono stato letteralmente caricato della sua incredibile energia vitale, ottimismo e senso dell’umorismo”, ha continuato Putin.

Putin e Berlusconi hanno intrattenuto per decenni legami personali amichevoli, con frequenti visite reciproche e doni sontuosi. Berlusconi più volte ha difeso Putin dai critici che dicevano che il leader russo non era pienamente impegnato per la democrazia. Nell’aprile 2022, Berlusconi si è detto “profondamente deluso” dal comportamento di Putin in Ucraina ma qualche mese dopo, a settembre, ha chiarito queste osservazioni, suggerendo che il presidente russo fosse stato “spinto” nell’invasione dal suo entourage. Lo scorso ottobre, poi, sono emerse delle registrazioni trapelate da un incontro dei membri di Forza Italia, in cui Berlusconi descriveva di aver ricevuto 20 bottiglie di vodka da Putin per il suo compleanno, aggiungendo che le colpe della guerra sono da ascrivere al presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Relativamente ai rapporti tra Italia e Russia c’è da ricordare che Berlusconi è diventato il più importante politico occidentale a visitare la Crimea annessa alla Russia nel 2015, dove lui e Putin hanno deposto dei fiori su un monumento commemorativo dei soldati – comprese le truppe del Regno di Sardegna – caduti nella guerra di Crimea.

“Era un politico di scala europea, si potrebbe anche dire globale. Ci sono poche persone di questo tipo nell’arena internazionale ora. Era un grande amico della nostra gente e ha fatto molto per sviluppare relazioni commerciali tra la Russia e i paesi europei. È stato l’iniziatore dello sviluppo delle relazioni tra la Russia e l’Alleanza del Nord Atlantico, è stato con la sua partecipazione che sono stati creati i meccanismi di interazione appropriati – e su sua iniziativa. Ma soprattutto era, ovviamente, un politico italiano. Per un politico era una persona insolita, perché era molto sincero e aperto e aveva un tale privilegio che i politici di questa portata non hanno: il privilegio era che diceva quello che pensava. È un peccato. Voglio esprimere il mio sincero rammarico e le mie condoglianze al popolo italiano ea tutti coloro che sono vicini a Berlusconi. Questa è una grande perdita non solo per l’Italia, ma anche per la politica mondiale”, ha detto Putin al giornalista del canale televisivo Rossiya 1 Pavel Zarubin in relazione alla morte dell’ex presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica italiana Silvio Berlusconi.

“In Russia, Silvio Berlusconi sarà ricordato come un sostenitore coerente e di principio del rafforzamento delle relazioni amichevoli tra i nostri paesi”, ha detto Putin nel suo telegramma che pubblichiamo integralmente a seguire.

***

Caro Signor Presidente,

Vi preghiamo di accettare le nostre più sentite condoglianze per la morte dell’eccezionale politico italiano Silvio Berlusconi.

Al nome di questo straordinario personaggio sono legati gli avvenimenti più importanti della storia recente d’Italia. Da vero patriota, Silvio Berlusconi ha sempre messo al primo posto gli interessi della Patria. Per molti anni, guidando il Consiglio dei ministri e ricoprendo altri importanti incarichi di governo, ha fatto molto per lo sviluppo economico e sociale del Paese, per il rafforzamento della sua posizione in Europa e sulla scena mondiale. Era giustamente considerato il patriarca della politica italiana e godeva di grande prestigio internazionale.

Silvio Berlusconi sarà ricordato in Russia come un sostenitore coerente e di principio del rafforzamento delle relazioni amichevoli tra i nostri Paesi. Ha dato un contributo personale davvero inestimabile allo sviluppo di partenariati italo-russi reciprocamente vantaggiosi.

Per me Silvio era una persona cara, un vero amico. Ho sempre ammirato sinceramente la sua saggezza, la sua capacità di prendere decisioni equilibrate e lungimiranti anche nelle situazioni più difficili. Durante ciascuno dei nostri incontri, sono stato letteralmente caricato della sua incredibile vitalità, ottimismo e senso dell’umorismo. La sua morte è una perdita irreparabile e un grande dolore.

Vi chiedo di trasmettere le parole di sincero cordoglio e sostegno alla famiglia e agli amici di Silvio. Auguro a tutti forza d’animo di fronte a questa grave perdita.

Cordiali saluti,

Vladimir Putin

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments