La storia di un amore infinito

La storia di un amore infinito

a cura della Redazione

UNA STORIA D’ALTRI TEMPI QUELLA TRA LA FUTURA SANTA GIANNA BERETTA E L’INGEGNERE PIETRO MOLLA

“Vorrei proprio farti felice”; “Il tuo grande amore mi aiuterà a essere forte”; “Pregusto già la gioia di rivederti”. Queste sono alcune frasi contenute nelle tante Lettere che Gianna Beretta e Pietro Molla si sono scambiati nel corso della loro vita insieme: dal breve periodo del fidanzamento, attraversando i primi fervidi anni di matrimonio, con le gioie e le preoccupazioni per i figli, con le sofferenze per i frequenti viaggi di lavoro del marito, con le sollecitudini per le persone vicine e per le comunità, fino alla maturità che a poco a poco prepara il supremo dono di sé di Gianna.

Una storia d’altri tempi quella tra la futura Santa e l’ingegnere Pietro, dirigente di una grande azienda. La storia di un amore infinito che rende eterno anche ciò che per sua natura è destinato a estinguersi. Un amore umano che nella sua concretezza spalanca ad entrambi le porte di un dimensione che vince l’inesorabile scorrere del tempo che consuma l’esistenza e i rapporti.

Nella vita di Gianna e Pietro si palesa la presenza del Verbo che si è fatto carne, la certezza che Dio esiste ed è presente nella vita di ciascuno di noi. Il dono generoso di sé e la gratuità non sono più obblighi e doveri che occorre osservare, a volte con sacrificio e controvoglia, ma un moto spontaneo del cuore che riempie la vita di significato e regala la gioia.

Il dono della fede non è il frutto di una convinzione personale, né di uno slancio emotivo, ma è fare esperienza di Cristo nella nostra vita. Lo scambio epistolare tra la futura Santa e suo marito, contenuto nel libro “Gianna Beretta e Pietro Molla. Lettere. Una storia di amore e di speranza” (a cura di Elio Guerriero per le edizioni Cantagalli, in libreria dal 14 luglio 2023, acquistabile online in anteprima con il 5% di sconto e le spese di spedizione gratuite: Vedi QUI) è un diario di viaggio che racconta la scoperta di Dio, la certezza che Cristo rende nuove tutte le cose ed è l’unica speranza che non delude mai.

Scrive nella Prefazione don Livio Melina: “L’epistolario di Gianna e Pietro, qui ripubblicato in una nuova edizione, ci offre uno squarcio nella vita intima di questa coppia cristiana, partendo dal breve periodo del fidanzamento, attraversando i primi fervidi anni di matrimonio, con le gioie e le preoccupazioni per i figli, con le sofferenze per i frequenti viaggi di lavoro del marito, con le sollecitudini per le persone vicine e per le comunità, fino alla maturità che a poco a poco prepara il supremo dono di sé di Gianna. Tutto ciò è la trama di una vita quotidiana densa di incombenze, di attenzioni, di premure, di coltivate memorie e di ricorrenze condivise. E tuttavia, intrecciato con la trama semplice dell’umano, sta l’ordito di una vita spirituale, che quella trama sostiene e fa brillare di uno splendore unico: vita di preghiera condivisa fin da fidanzati, di assiduità ai sacramenti, di devozioni e meditazioni vissute insieme. L’umano si intreccia così molto facilmente con la grazia, il grande e discreto affetto coniugale si incontra e si lascia plasmare docilmente dallo Spirito, che lo orienta a mète sempre più esigenti”.

Leggi qui un estratto

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments