Esce dal carcere il francescano pro vita Fidelis Moscinsk

Esce dal carcere il francescano pro vita Fidelis Moscinsk

di Angelica La Rosa 

IL FRATE HA ASSICURATO DI AVER POTUTO SOSTENERE SPIRITUALMENTE GLI ALTRI PRIGIONIERI

Padre Fidelis Moscinski, sacerdote francescano e attivista pro-vita, è stato rilasciato dal carcere di Washington, DC, dove stava scontando una pena per le sue attività pro-vita nelle cliniche per aborti.

Il frate di Brooklyn è stato rilasciato da dietro le sbarre dopo una condanna a tre mesi per aver “violato” un ordine di libertà condizionale partecipando a un’operazione pro-vita Red Rose Rescue a Washington alcuni anni fa.

In questi tipi di salvataggi, gli antiabortisti entrano in una clinica per aborti e regalano rose rosse alle donne incinte e al personale per far loro sapere che sono amati e che il dono della vita è prezioso.

Padre Fidelis, che è stato arrestato in più occasioni e ha scontato una pena in prigione per la sua testimonianza pubblica sulla sacralità della vita, ha detto a LifeSiteNews di essere “grato” per l’opportunità di ministrare ai suoi compagni di prigionia mentre era in carcere. È un grande privilegio come sacerdote cercare di portare la luce e la speranza di Gesù Cristo in questi luoghi”.

Il frate ha denunciato anche le azioni “criminali e ingiuste” della persecuzione del governo contro i pro-vita che lavorano per salvare vite innocenti, e ha chiesto maggiore preghiera e penitenza per la “conversione e la guarigione” di coloro che sostengono l’aborto o hanno abortito.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments