Riflessioni controcorrente sull’educare oggi

Riflessioni controcorrente sull’educare oggi

di Paola Liberotti

PRESENTAZIONE DI UN LIBRO A ROMA

“E vedremo cose meravigliose – Riflessioni controcorrente sull’educare oggi” (Edizioni Paoline) sarà presentato a Roma alla presenza degli autori, Don Mario Aldegani e Johnny Dotti, mercoledì 19 giugno alle ore 16, presso la Pontificia Università Antonianum (Via Merulana 124, Aula 11).

Si tratta di una raccolta stimolante di idee, esperienze di vita e “provocazioni” per riportare l’educazione alla sua funzione principale: far crescere nella vera libertà dei figli di Dio.

Si sa fin troppo bene che il concetto stesso di educazione, oggi, attraversa una profonda crisi: sia il mondo della scuola che la famiglia vivono un disorientamento senza precedenti. Ma in che cosa consiste questa crisi? Tutto sembra slegato dal suo senso profondo, pare completamente astratto, non attraversa e non è attraversato dall’esperienza.

In un tempo in cui il progresso si identifica con lo sviluppo scientifico e il sapere si confonde con l’erudizione, proporre la via dell’educazione significa recuperare il rapporto con il “tutto”, con la realtà intera, dove teoria e pratica si incontrano; significa mettere al centro i valori umani. L’educazione, essenzialmente, non è l’intenzione morale di un singolo, bensì la dimensione innanzitutto spirituale, poi culturale e politica di una comunità.

L’essenziale, in ogni caso, è recuperare le radici Cristiane, alla base della nostra civiltà, per riaffermare nelle giovani generazioni il primato degli autentici Valori che la società odierna tende a dimenticare: se non addirittura attaccare con virulenza e sottigliezza sempre più spregiudicate.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments