Chi sono i Testimoni di Geova?

Chi sono i Testimoni di Geova?

di Antonino Amorelli

– 

I “SETTE PASSI DELLA STRATEGIA” DEI TESTIMONI DI GEOVA SONO UN ALLARME

Ci sono tanti scritti sui Testimoni di Geova, ma il sottoscritto ha voluto fare un lavoro semplice perché il cattolico possa, al bisogno, subito consultarlo onde controbattere l’errore geovista. Pratico ed utile, come testo di studio anche per le associazioni e le comunità parrocchiali per approfondire alcune verità fondamentali della nostra fede. Le “Testimonianze”, poi, di geovisti, che ritornano al cattolicesimo, dovrebbero scuotere sensibilmente e mettere in guardia la coscienza di ogni credente.

Quando un Testimone di Geova bussa alla tua porta, se non sei istruito, licenzialo con gentilezza e fermezza. Se sei preparato, accoglilo; leggi il seguente articolo (e quelli che saranno pubblicati nei prossimi giorni). Questo e i prossimi articoli ti suggeriranno come rispondere. Forse susciterai nel tuo interlocutore dubbio e rimorso, che aprono la via del ritorno.

I “sette passi della strategia” dei Testimoni di Geova sono un allarme e, mentre svelano la loro diabolica propaganda, ti mettono in guardia.

Chi sono i Testimoni di Geova?

Sono i seguaci dei Millenaristi. Questi, basandosi sul cap. XX dell’Apocalisse, predicavano la fine del mondo per l’anno Mille. I Geovisti ne predicavano la fine per il 1915-1925-1975.

Invece in Mt 24,36: “Nessuno sa quando verranno quel giorno e quell’ora… solo Dio Padre lo sa…Tenetevi pronti”. Costoro, invece di predicare come prepararsi alla venuta del Signore, incutono solo paura, predicando sempre prossima la fine del mondo.

Così Carlo Russel la predisse per il 1915, Rutherford per il 1925, Knor per il 1975. Da allora la gente ha capito di essere stata presa abbastanza in giro.

GEOVA – JAHVÈ

Il nome di Dio, rivelato a Mosè in Es 3,14 è Jahvè “Io sono”. Veniva chiamato nell’Antico Testamento anche con altri nomi: Elohim (Dio), Adonai (Signore), Elim (Altissimo). Gesù lo chiamava Abbà (Padre). Si trova scritto anche col nome Jhwh (nome ebraico senza vocali, che l’uso fa leggere Jahvè e no Geova, come erroneamente leggono i TdG). Questo nome “Geova” appare, per la prima volta, nella traduzione inglese della Bibbia per opera di William Tindale nel 1530.

La Bibbia dei Geovisti è intitolata “Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture”. In molti punti è gravemente infedele al testo originale. Infedeltà voluta per giustificare la dottrina geovista, come vedremo appresso.

Jaweh – Mt 1,21: “Essa partorì…e tu lo chiamerai Gesù (Jawè salva)…;egli, infatti, salverà il suo popolo dai suoi peccati”. I Geovisti coll’attribuire a Dio il solo nome di Geova, lo hanno ristretto e negato i suoi attributi. Infatti in Col 3,17: è Redentore. In Gv 14,26: è Maestro, “…vi insegnerà…”. In Mt 28,19: è la Santissima Trinità.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments