Santa Faustina Kowalska è stata iscritta nel Calendario Romano Generale per il 5 ottobre


Con un decreto della Congregazione per il Culto divino e la Disciplina dei sacramenti, a firma del cardinale prefetto Robert Sarah e del segretario mons. Arthur Roche, la celebrazione di santa Faustina Kowalska è stata iscritta nel Calendario Romano Generale per la data del 5 ottobre, giorno della sua morte.

Nel decreto di ricorda che la religiosa polacca, nata nel villaggio di Glogowiec, presso Lodz, nel 1905, e morta a Cracovia nel 1938, fu “ispiratrice di un movimento volto a proclamare e ad implorare la misericordia divina per il mondo intero”.

“Canonizzata nell’anno 2000 da san Giovanni Paolo II, il nome di santa Faustina è divenuto presto noto in tutto il mondo, promuovendo in tutte le componenti del popolo di Dio, Pastori e fedeli laici, l’invocazione della divina misericordia e la sua credibile testimonianza nella condotta di vita dei credenti”, si aggiunge. Pertanto papa Francesco, “accogliendo le petizioni e i desideri di Pastori, di religiose e religiosi, come di associazioni di fedeli, considerato l’influsso esercitato dalla spiritualità di santa Faustina in diverse regioni del mondo, ha disposto che il nome di santa Maria Faustina (Elena) Kowalska, vergine, sia iscritto nel Calendario Romano Generale e la sua memoria facoltativa sia celebrata da tutti il 5 ottobre”.

“Questa nuova memoria sia inserita in tutti i Calendari e Libri liturgici per la celebrazione della Messa e della Liturgia delle Ore”, viene ordinato.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments