Giuliano Amato confessa come hanno portato l’Italia nell’euro


“Noi abbiamo fatto una moneta senza Stato”.



Così si esprimeva sulla vicenda “Euro”, Giuliano Amato.

Politico, giurista e accademico, Amato è stato Presidente del Consiglio dei ministri dal 1992 al 1993 e dal 2000 al 2001 ed è giudice costituzionale dal 2013.

“Noi abbiamo avuto la faustiana pretesa di riuscire a gestire una moneta senza metterla sotto l’ombrello di un potere caratterizzato dai quei mezzi e da quei modi che sono propri dello Stato”.



Per la rubrica, a cura di Andrea Sarra, che Informazione Cattolica offre per accompagnare i suoi lettori in vacanza attraverso vecchi video che meritano di essere ricordati, vi proponiamo la visione di un intervento del giudice costituzionale Giuliano Amato quando ancora era impegnato in politica.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments