Trump: “vogliono cancellare i nostri valori e indottrinare i nostri figli”


E’ in atto una “campagna impietosa per spazzare via la nostra storia, diffamare i nostri eroi, cancellare i nostri valori e indottrinare i nostri figli”.

Così ha dichiarato Donald Trump, presso il Monte Rushmore, in South Dakota, in occasione della Festa dell’Indipendenza americana che è stata celebrata ieri, 4 luglio.



“No al razzismo, neanche a quello al contrario”, ha affermato Trump nella giornata dell’Independence Day ai piedi dei blocchi granitici che raffigurano quattro celeberrimi presidenti americani (George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt e Abraham Lincoln).

Il Presidente ha lanciato la sua invettiva contro la cosiddetta “cancel culture”, la forma di boicottaggio culturale con cui si ritira il sostegno a prodotti e celebrità considerate negative ed ha dedicato gran parte del suo discorso al movimento che si è scatenato per rimuovere campagna dalle strade e dalle piazze americane i simboli del razzismo e del passato coloniale.

Mentre i nativi americani chiedono che il monumento venga smantellato, Trump ha sottolineato che “il Memorial del Monte Rushmore non sarà mai smantellato, resterà per sempre un tributo ai nostri eroi, ai nostri padri fondatori”.

 

OMOFOBIA: COME PROVARE A DARE LA BATTAGLIA

Martedì prossimo 7 luglio, a partire dalle ore 20, sulla pagina facebook di (In)Formazione Cattolica, ci sarà un’intervista in diretta al prof. Massimo Gandolfini sul progetto di Legge Zan: “tra libertà di pensiero e di opinione”.

Nonostante siano ben altre le emergenze d’affrontare da parte della politica in questo difficile periodo di crisi, il Parlamento italiano ha in corso di esame e discussione il Progetto di Legge (PdL), presentato come primo firmatario dal deputato Pd Alessandro Zan, dal titolo: “Modifiche agli articoli 604-bis e 604-ter del codice penale, in materia di violenza o discriminazione per motivi di orientamento sessuale o identità di genere”.

Su questa normativa che, qualora approvata, imporrà diversi diktat dell’ideologia gender nell’ordinamento nazionale, la redazione di “(In)Formazione Cattolica” ha organizzato un momento di approfondimento grazie all’intervista che l’avv. Giovanna Arminio rivolgerà martedì prossimo, 7 luglio, alle ore 20, al prof. Massimo Gandolfini, neurochirurgo e psichiatra ma, soprattutto, presidente dell’Associazione Family Day – Difendiamo i nostri figli.

Per assistere alla trasmissione, che s’intitola “Il progetto di Legge Zan omotransfobia: tra libertà di pensiero e di opinione”, ci si può collegare al link: https://www.facebook.com/informazionecattolica/




Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments