Hong Kong, ribellione pacifica per difendere i valori che abbiamo perso in Occidente


Ad Hong Kong, per tutta risposta alla stretta del regime comunista cinese oltre 600 mila persone, incuranti di più che possibili ritorsioni, hanno partecipato alle primarie organizzate dal fronte democratico per scegliere i candidati al parlamento in vista delle elezioni di settembre.

Si prevedeva una già ottimistica partecipazione di meno di 200 mila votanti.

In questo fiero atto di ribellione pacifica c’è tutto il culto e il rispetto del valore della libertà che qui in Occidente sembra quasi perduto.

Con molta ammirazione, forza Hong Kong!

 

LORENZO CAPELLINI MION


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments