Altro vescovo cancella le figure di padrino e madrina da alcuni sacramenti


Addio a  «padrino» e «madrina».

Dopo Spoleto, anche il vescovo di Sulmona, Michele Fusco, ha cancellato le loro figure da alcuni sacramenti.

Con un decreto emesso giovedì 16 luglio, e in vigore per tre anni, dal prossimo primo agosto, il vescovo ha abolito la presenza di padrini e madrine nei sacramenti del battesimo e della cresima o confermazione.

LEGGI QUI L’INTERO ARTICOLO

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments