Ecco perché bisogna seguire Gesù senza ansia


Nella vita spirituale occorre saper migliorare un po’ alla volta, senza ansie né precipitazione e, soprattutto, cercando di evitare la pretesa di ottenere tutto e subito. Tranne naturalmente che non intervenga in noi la Grazia straordinaria di Dio…

Nel suo ultimo Viaggio Apostolico in Africa (Mozambico, Madagascar e Maurizio, 4-10 settembre 2019), Papa Francesco ci ha sensibilizzato particolarmente proprio su questo pericolo, invitando a «stare attenti a due atteggiamenti che uccidono i sogni e la speranza»: «la rassegnazione e l’ansia. […] Sono grandi nemici della vita, perché di solito ci spingono su un percorso facile ma di sconfitta; e il pedaggio che chiedono per passare è molto caro! È molto caro. Si paga con la propria felicità e persino con la propria vita. Rassegnazione e ansia: due atteggiamenti che rubano la speranza» [Incontro interreligioso con i giovani, Stadio Maxaquene (Maputo), 5 settembre 2019].

L’arcivescovo di La Plata (Argentina) Víctor Manuel Fernández, che è stato a suo tempo uno stretto collaboratore dell’allora cardinale Jorge Mario Bergoglio a Buenos Aires, ha dedicato un intero libro a descrivere questo atteggiamento e a delinearne le possibili contromisure umane e spirituali. Con parole probabilmente ascoltate tante volte dalla viva voce di Papa Francesco, il teologo e biblista argentino ha scritto fra l’altro: «Gesù non vuole che ci riempiamo di ansia per cercare la perfezione. Dice la Bibbia: “Non essere troppo giusto e non mostrarti saggio oltre misura: perché vuoi rovinarti?” (Qo 7, 16). Gesù si attende che cerchiamo di crescere con impegno, ma con un cuore sereno e senza affanni, con pazienza e tranquillità, sotto il suo sguardo di amore. Egli sa aspettare quei profondi cambiamenti che si ottengono poco per volta» [adattamento del testo di Víctor Manuel Fernández, Ansia, vincila per apprezzare la vita, Edizioni San Paolo, Cinisello Balsamo (Mi) 2016, p. 37].

Per leggere il testo integrale del Discorso pronunciato nella capitale del Mozambico dal Santo Padre Francesco si può cliccare qui: 

http://www.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2019/september/documents/papa-francesco_20190905_giovani-mozambico.html

 

Giuseppe Brienza

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments