I vescovi del Brasile ai politici: “no ad uso ampio e illimitato della marijuana”


Attraverso una lettera inviata al presidente della Camera dei Deputati, Rodrigo Maia, la Conferenza episcopale del Brasile ha espresso il proprio dissenso dopo la proposta, avanzata da alcuni esponenti politici, di autorizzare un uso ampio e illimitato della marijuana su tutto il territorio nazionale, andando ben oltre lo scopo medicinale.

“L’abuso di droghe interferisce gravemente con la famiglia e con la società ed è tra le cause di innumerevoli malattie, disabilità fisiche e mentali e isolamento sociale. La tossicodipendenza che colpisce, in particolare, adolescenti e giovani è un fattore che genera violenza sociale e provoca nella persona un cambiamento di coscienza e di comportamento”, hanno scritto i vescovi brasiliani.

I prelati del paese sudamericano hanno spiegato che il consumo e il traffico di droga “sono citati come causa della maggior parte degli attacchi alla vita”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments