Il senatore Ted Cruz: “i pedofili in America guarderanno Cuties su Netflix”


 

Di Matteo Orlando

 

Diversi politici statunitensi, per lo più repubblicani, si sono fatti avanti nei giorni scorsi per condannare “Cuties”, il nuovo film di Netflix, che accusano di essere “pedopornografia”.

Il senatore Ted Cruz del Texas ha scritto una lettera al procuratore generale Bill Barr chiedendo il suo intervento e ci è andato giù pesante.

“Garantisco che tutti i pedofili in America guarderanno Cuties su Netflix”, ha dichiarato il cattolico Cruz. “Esorto il Dipartimento di Giustizia a indagare sulla produzione e distribuzione di questo film per determinare se Netflix, i suoi dirigenti o le persone coinvolte nelle riprese e nella produzione di Cuties abbiano violato le leggi federali contro la produzione e la distribuzione di pornografia infantile. Mentre il Primo Emendamento fornisce una forte protezione per l’espressione artistica, non consente a società o individui a scopo di lucro di produrre o distribuire materiale pedopornografico”, ha spiegato Cruz.

In un’intervista televisiva, il senatore ha detto che Cuties “sessualizza ragazze di 11 anni, le fa ballare come spogliarelliste, le mette in ruoli sessuali molto suggestivi ed è decisamente disgustoso. I bambini devono essere preservati e dobbiamo proteggerli”.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments