Il cardinale Pietro Parolin: “la famiglia sia fondata sull’unione stabile di un uomo e una donna”


Il cardinale Pietro Parolin è intervenuto, in forma virtuale, all’Assemblea Plenaria della Commissione degli Episcopati dell’Unione Europea nella speciale ricorrenza del 40° anniversario di fondazione, facendosi portavoce innanzitutto del saluto e della benedizione del Papa che per l’occasione ha espresso il suo pensiero in una Lettera indirizzata proprio al Segretario di Stato.

Ricordando l’origine del processo di integrazione europea nel 1950 con la dichiarazione di Robert Schuman, e l’avvio di un progetto di un’unità sovranazionale, garanzia di pace e del superamento dei nazionalismi che tanto avevano lacerato l’Europa, il cardinale sottolinea il costante appoggio al processo di integrazione fornito della Chiesa, dai tempi di Pio XII, alla proclamazione da parte di San Paolo VI e di San Giovanni Paolo II dei Santi Patroni di Europa, alle visite al Parlamento Europeo di San Giovanni Paolo II, l’11 ottobre 1988, e di Papa Francesco, il 25 novembre 2014, con il quale – fa notare – la vicinanza della Chiesa all’Europa si è ulteriormente intensificata. Francesco, “il primo Pontefice non europeo in oltre mille anni”.

La testimonianza cristiana è il “tessuto connettivo” dell’Europa e il Papa nella sua Lettera traccia le direttrici di questa testimonianza attraverso i suoi quattro “sogni”: Europa come amica della persona e delle persone, famiglia e comunità, solidale e generosa, sanamene laica.

Un’Europa amica della persona e delle persone è anzitutto un’Europa, ha spiegato il cardinale Parolin, “che ama la persona nella sua verità e nella sua integralità e soprattutto che ne rispetta la dignità trascendente”. Questo aiuta, ha sottolinea Parolin, a interpretare e valutare proposte legislative che si stanno elaborando e a orientare chi ha responsabilità politiche. “Tra questi principi e valori ha un particolare rilievo il riconoscimento della dignità sacra e inviolabile di ogni vita umana, dal suo concepimento alla fine naturale, al quale è fondamentale associare la difesa e la promozione della famiglia, vera cellula della società, fondata sull’unione stabile di un uomo e una donna”.

Leggi tutto l’articolo QUI


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments