Il neo cardinale Raniero Cantalamessa: “Tutto nella Bibbia parla di Cristo”


Di Angelica La Rosa

Tra i più apprezzati predicatori e commentatori delle pagine bibliche, il neo cardinale Raniero Cantalamessa offre, in “La parola di Cristo. Commenti alle letture bibliche delle Domeniche e delle Feste” (Edizioni San Paolo 2020, pp. 800, euro 45), una vera e propria sintesi del lavoro pluriennale che egli stesso ha compiuto e raccolto dagli anni Settanta a oggi.

«Ogni riflessione parte dalla convinzione» sottolinea nella sua Prefazione padre Raniero «che tutto, nella Bibbia, parla di Cristo, come spiegò egli stesso ai discepoli di Emmaus, e che è lui, come ci ha ricordato il Concilio, che ci parla ancora “dal vivo”, quando ascoltiamo il suo Vangelo nella liturgia».

Il volume offre spunti di riflessione e applicazione a coloro che, nell’omelia domenicale, devono spiegare il Vangelo ai fedeli, ma è anche uno strumento fondamentale, quasi un viatico, per coloro che, nelle comunità cristiane, si preparano durante la settimana alla celebrazione festiva, leggendo e commentando insieme la liturgia della Parola. È una pratica, questa, che andrebbe sempre più diffusa nelle comunità religiose, ma anche nelle famiglie e nella vita di ogni singolo fedele.

Il cardinale Raniero Cantalamessa è un francescano cappuccino. Nato a Colli del Tronto (AP) nel 1934, ordinato sacerdote nel 1958, il porporato si è laureato in teologia a Friburgo (Svizzera) e in lettere classiche all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove è stato anche docente di Storia delle origini cristiane e direttore del Dipartimento di scienze religiose.

Dopo aver fatto parte della Commissione Teologica Internazionale dal 1975 al 1981, nel 1979 ha lasciato l’insegnamento per dedicarsi a tempo pieno al ministero della Parola e dal 1980 è diventato predicatore della Casa Pontificia.

Il cardinale Cantalamessa, per molti anni, ha condotto il programma “A Sua Immagine: le ragioni della speranza” su Rai Uno ed ha scritto numerosi libri.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments