Il cinema italiano rende omaggio alla fondatrice dei Focolarini, Chiara Lubich


IL TV MOVIE “CHIARA LUBICH, L’AMORE VINCE TUTTO”, DEL REGISTA GIACOMO CAMPIOTTI SULLA FIGURA DELLA FONDATRICE DEL MOVIMENTO DEI FOCOLARI

Di Maria Luisa Donatiello

Il TV Movie “Chiara Lubich, l’amore vince tutto”, del regista Giacomo Campiotti sulla figura della fondatrice del Movimento dei Focolari interpretata dall’attrice Cristiana Capotondi, verrà trasmesso su Rai Uno domani sera, 3 gennaio 2021, in prima serata.

Così il cinema italiano, grazie alla volontà e all’impegno di alcune delle sue più eminenti maestranze, rende omaggio alla memoria di Chiara Lubich e alla sua eredità spirituale ancora viva oggi. Un film di grande attualità, che parla a tutti noi, offrendo la fraternità universale portata da Chiara Lubich come antidoto al male di questo tempo.” (così su https://www.focolare.org/news/2020/12/28/lamore-vince-tutto-oggi-piu-che-mai/).

Sul sito del Movimento dei Focolari la figura di Chiara Lubich (1920-2008) viene così presentata: “[…] Grande figura carismatica dei nostri tempi, è nota per la sua infaticabile azione in favore della comunione, della fraternità e della pace tra persone di Chiese diverse, fedeli di molte religioni e anche tra quanti non si riconoscono in un preciso credo religioso. Lo spirito dei Focolari punta a portare un nuovo stile di vita anche in campo civile, in economia e nella politica. Sono molte le lauree honoris causa assegnate a Chiara Lubich da istituzioni accademiche internazionali, nelle più varie discipline (teologia, filosofia, psicologia, economia, scienze sociali, ecc.).Legata da amicizia con Papi, Capi di Chiese e fondatori di Movimenti, personalità politiche e civili, Chiara Lubich ha lasciato un’immensa eredità che non cessa di ispirare persone e società. Il 27 gennaio 2015 nella Cattedrale di Frascati si svolse la cerimonia di apertura della fase diocesana della causa di beatificazione e canonizzazione, terminata il 10 novembre 2019. La Congregazione delle Cause dei Santi presso la Santa Sede, prosegue lo studio e la valutazione di quanto raccolto” (https://www.focolare.org/chi-siamo/).

Ci si aspetta un contributo di amore e di speranza da questo film considerato il tempo difficile in cui viviamo.

Il gruppo delle giovani attrici che interpretano alcune delle prime focolarine è stato molto affiatato e hanno trovato un vero afflato. Non c’è somiglianza fisica, ma una grande sintonia spirituale“, ha sottolineato il produttore creativo Saverio D’Ercole in un’intervista rilasciata al periodico Città Nuova. “Mi ha impressionato il fatto che l’ultima stesura definitiva del piano delle riprese è stata fatta il 31 luglio e la scena della consacrazione della Lubich è stata fissata l’11 di agosto, il giorno in cui si festeggia la festa di santa Chiara“.

Abbiamo scelto di dedicarci alla parte più affascinante e cioè l’inizio, il momento in cui lei scopre la propria vocazione ed è una ragazza come tutti noi a cui a causa della guerra crolla tutto, ma lei ha fede e giorno dopo giorno decide di dedicare la sua vita a Dio e alle persone più indifese, quelli che non possono scappare nei rifugi, i poveri“, ha dichiarato il regista Giacomo Campiotti.

 


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments