La fede ti apre gli occhi e ti fa vedere Gesù


È un poveraccio chi, che come le bestie, vive per la terra e non sa sollevare lo sguardo

Di Padre Giuseppe Tagliareni

“Per le parole del Signore sussistono le sue opere, e il suo giudizio si compie secondo il suo volere” (Sir 42,15): Dio è il Creatore e fa tutto con la potenza della sua parola, ma è anche il giudice, che compie il suo volere.

“Della gloria del Signore sono piene le sue opere. Neppure ai santi del Signore è dato di narrare tutte le sue meraviglie” (vv.16-17). Il suo occhio tutto scruta, anche gli abissi e conosce i segreti dei cuori, come di tutta la creazione.

“Ha disposto con ordine le meraviglie della sua sapienza, egli solo è da sempre e per sempre: nulla gli è aggiunto e nulla gli è tolto, non ha bisogno di alcun consigliere” (v.21).

L’universo dimostra la potenza e la sapienza del suo Autore, l’unico che supera e spiega tutto. Egli è l’Eterno. “Quanto sono amabili tutte le sue opere! E appena una scintilla se ne può osservare” (v.22).

Chi non prova stupore davanti al cielo stellato, chi non sa vedere la mano potente e il volto sapiente del Creatore nella creazione è un poveraccio, che come le bestie vive per la terra e non sa sollevare lo sguardo.

Bartimeo, il cieco di Gerico ridotto all’elemosina, sente passare Gesù di Nazareth e grida per essere guarito: non vuole soldi, ma la vista. Alcuni lo sgridano, ma lui insiste e per la sua fede viene esaudito. Gesù è la Luce del mondo!

La fede ti apre gli occhi e te lo fa vedere. Allora diventi capace di buttare via tutto per seguirlo, come fece quell’uomo, felice!


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments